L'amicizia è più di quanto sembri in Transformers/My Little Pony II #1

Dagli anni '80, due franchising regnano sovrani nella vita dei bambini, sia nelle scatole dei giocattoli che sullo schermo televisivo: trasformatori e Il mio piccolo pony . Per decenni, queste due potenze nostalgiche sono state riavviate, riorganizzate e reinventate. Mentre queste due serie sembrano diverse come la notte e il giorno, nel nuovo crossover di IDW, Transformers/My Little Pony II, i coraggiosi Autobot e gli impavidi Mane Six si ritrovano a incrociare strade e ad affrontare un nemico comune.

Il primo numero Transformers/My Little Pony II, intitolato 'Amicizia travestita II', è diviso in due parti. La prima sezione, 'The Magic of Cybertron', scritta da James Asmus e illustrata dall'artista Jack Lawrence e dal colorista Luis Antonio Delgado, è la storia principale. Megatron conduce una missione nella creazione di un portale tra le dimensioni, inviando i suoi esploratori Decepticon a impossessarsi della magia di Equestria. In tal modo, incorre nell'ira dei Mane Six. La battaglia termina con la rottura del cristallo che imprigiona Re Sombra, che fa immediatamente il lavaggio del cervello a tre dei Mane Six e alla maggior parte dei Decepticon, incluso Megatron, e inizia la sua conquista di Cybertron. L'unico modo in cui i Mane Six possono salvare Cybertron è unendo gli Autobot e i restanti Decepticon, guidati da Shockwave, attraverso il potere dell'amicizia.



La seconda parte, 'A Real Mother', scritta da Sam Maggs e illustrata dall'artista Casey W. Coller e dalla colorista Joana Lafuente, è un affare più leggero. I pony Lofty e Holiday, alla ricerca della nipote Scootaloo, finiscono per assistere gli Autobot Arcee e Greenlight nella loro lotta contro un trasformatore controllato da Sombra, Murderking. La battaglia che segue coinvolge esplosioni laser, magia... e una buona quantità di filo.

Per un crossover di franchise così famosi, Transformers/My Little Pony II #1 è sorprendentemente adatto ai principianti. Piuttosto che perdere tempo con un'esposizione goffa, il fumetto ha invece un appello dramatis personae. Questa è una decisione intelligente che aiuta i nuovi spettatori a capire chi è chi, in particolare i lettori che sono fan di un franchise ma non hanno familiarità con l'altro.

Entrambe le sezioni di questo fumetto beneficiano di una scrittura forte. Tutti i pony e i trasformatori rimangono nel personaggio, fino al loro modo di parlare, e le interazioni tra i due sono credibili e divertenti. Entrambe le serie sono amate per le loro sequenze d'azione e per il senso dell'umorismo autoreferenziale, che passano senza sforzo in questo fumetto. 'The Magic of Cybertron' in particolare si legge molto bene, e il dialogo è divertente, naturale ea volte esilarante. Lo scrittore James Asmus inchioda il discorso di tutti, dal piccolo litigio di Frenzy e Breakdown, ad Applejack che legge le cattive decisioni di Shockwave in stile country.



Relazionato: Hasbro annuncia la collezione Transformers Shattered Glass Voyager Megatron

Artisticamente, Transformers/My Little Pony II è degno di nota. Mentre le due sezioni di questo fumetto hanno artisti diversi e la differenza tra loro è evidente, entrambe rimangono in modo impressionante sul modello e mostrano una buona coreografia di combattimento tra di loro. I diversi artisti trasmettono anche i diversi toni di ogni storia. In 'The Magic of Cybertron', le linee sono più spesse, i colori sono più saturi, ricordando le tavolozze di entrambe le serie. Nel frattempo, 'A Real Mom' ​​ha linee più sottili e colori più tenui, adatti a una storia un po' meno intensa.

La parte migliore di questo crossover è che non si prende troppo sul serio. La storia inizia con Frenzy che legge un libro sui pony, in ovvio riferimento ai primi anni 2000 Il mio piccolo pony con la sua dolcezza sdolcinata. Sono momenti come questi che rendono questo primo numero di questo crossover così divertente.



Transformers/My Little Pony II #1 è pura nostalgia, una bontà campy, una storia esilarante di—nelle parole di Frenzy—' evasione, esplorazione e magia ,' ottimo per i fan affermati, i nuovi lettori e quelli con un senso dell'umorismo contorto. Ad ogni modo, con una configurazione come quella fornita dal numero 1, con i Pony che costringono gli Autobot e i Decepticon a collaborare in nome dell'amicizia, vale sicuramente la pena dare un'occhiata.

Continua a leggere: Transformers/My Little Pony: Friendship in Disguise unisce due amati mondi



Scelta Del Redattore


15 famosi personaggi anime che hanno lo stesso attore

Elenchi


15 famosi personaggi anime che hanno lo stesso attore

Hai mai guardato un anime e sentito una voce familiare su cui non riesci a mettere il dito? Potrebbe essere stato uno di questi doppiatori.

Per Saperne Di Più
10 Pokémon Gigamax più grandi, classificati per altezza

Elenchi


10 Pokémon Gigamax più grandi, classificati per altezza

Qualsiasi Pokémon Gigamax torreggia sopra le sue controparti di dimensioni normali, ma quali sono i più alti di tutti?

Per Saperne Di Più