Netflix è su Nintendo Switch, ma non nel modo in cui pensi

I possessori di Nintendo Switch sperano in un'app Netflix dal rilascio della console nel 2017. Da allora, le app sia per Hulu che per YouTube sono arrivate sulla console, ma il gigante dello streaming originale deve ancora seguire l'esempio. Tuttavia, il marchio Netflix ha ancora trovato un modo per portare due dei suoi più grandi franchise su Switch, non come spettacoli, ma come giochi.

birra d'oca honkers

Stranger Things 3: Il gioco e The Dark Crystal: Age of Resistance - Tattiche entrambi sono venuti su Switch per capitalizzare le stagioni 2019 di ogni show. Il primo, uscito poche ore dopo l'uscita dello show il 4 luglio, segue gli eventi della stagione beat-for-beat. Quest'ultimo è stato rilasciato il 4 febbraio di quest'anno, quasi cinque mesi interi dopo The Dark Crystal: Age of Resistance in anteprima. Il gioco prende i personaggi della serie e dell'originale Il Cristallo Oscuro film e li mette in scenari RPG tattici a turni. Entrambi i giochi sono stati creati dallo sviluppatore BonusXP.



Dati i tempi di sviluppo e le risorse necessarie per il porting e il test di un gioco su console diverse, è sorprendente che Netflix si sia persino preso la briga di rilasciare questi giochi su Switch. Ciò è particolarmente strano considerando che entrambi i giochi sono disponibili anche su PC, PlayStation 4 e Xbox One, tre piattaforme che possono effettivamente accedere a Netflix. Se lo Switch avesse un'app Netflix, i giocatori potrebbero agganciare le loro console dopo una sessione di gioco e guardare gli spettacoli sulla loro TV attraverso lo stesso sistema, ma non è così.

Se pensati come separati dalle loro controparti dello spettacolo, entrambi Stranger Things 3: Il gioco e The Dark Crystal: Age of Resistance - Tattiche ha molto senso su Switch. I loro impegni di tempo più brevi e i prezzi bassi rendono i tipi di giochi pick-up-and-play che funzionano perfettamente su una console portatile come Switch.

La decisione di rilasciare questi giochi nonostante la mancanza di un'app Netflix su Switch ha un po' più senso se si considera il fattore nostalgia. Tutti e due Cose più strane e Il Cristallo Oscuro sono franchise costruiti sulla nostalgia degli anni '80, qualcosa di cui Nintendo è una parte importante per molte persone. Cose più strane si diletta nella sua estetica retrò e la riporta nel gioco, che utilizza uno stile pixel art che ricorda molto i giochi SNES come Gli zombi hanno mangiato i miei vicini . La nostalgia è il principale punto di forza della serie, quindi Netflix e BonusXP sono stati molto intelligenti nel prendere le tendenze dei videogiochi degli anni '80 e '90 allo stesso modo in cui hanno fatto con la televisione e i film per lo spettacolo.



Relazionato: Gli anni '80 sono stati un'epoca d'oro per il cinema fantasy

miller geniune bozza

The Dark Crystal: Age of Resistance - Tattiche , proprio come lo spettacolo su cui è basato, non si basa sulla nostalgia così apertamente come Cose più strane . Detto questo, il gioco e lo spettacolo sembrano ancora presi dal passato nel migliore dei modi. Entrambi rendono un amorevole omaggio al film del 1982 che ha dato il via al franchise, e lo spettacolo fa un ulteriore passo avanti utilizzando la stessa tecnologia delle creature che l'originale di Jim Henson ha rivoluzionato. Il gioco corrisponde a questo in un certo senso con il suo genere RPG tattico, qualcosa che originariamente ha guadagnato popolarità negli anni '90 ma che ha recentemente visto un grande revival grazie a serie come X-COM e Emblema del fuoco .

pietra di luna pera asiatica

La nostalgia non è solo un punto di forza per ogni gioco, ma anche per lo stesso Nintendo Switch, che lo rende la casa perfetta per entrambi i titoli. Gli innumerevoli porting dei giochi classici, così come la possibilità di giocare a titoli NES e SNES sul sistema, l'hanno resa la piattaforma di riferimento per adulti e bambini che desiderano rivivere un'età avanzata dei giochi o sperimentarli per la prima volta .



Con tutto questo in mente, il fatto che Switch non abbia un'app Netflix non ha senso. Dato che due delle loro serie più popolari sono state in grado di fare il salto ai videogiochi sul sistema, avrebbe senso provare a cullare i giocatori in abbonamenti allo streaming tutti sullo stesso dispositivo. Forse Netflix ha semplicemente la certezza che i possessori di Switch abbiano accesso a un altro dispositivo per guardare gli spettacoli, ma sembra comunque un'occasione mancata.

CONTINUA A LEGGERE: l'eShop di Switch è un disastro: ecco come Nintendo può risolverlo



Scelta Del Redattore


15 famosi personaggi anime che hanno lo stesso attore

Elenchi


15 famosi personaggi anime che hanno lo stesso attore

Hai mai guardato un anime e sentito una voce familiare su cui non riesci a mettere il dito? Potrebbe essere stato uno di questi doppiatori.

Per Saperne Di Più
10 Pokémon Gigamax più grandi, classificati per altezza

Elenchi


10 Pokémon Gigamax più grandi, classificati per altezza

Qualsiasi Pokémon Gigamax torreggia sopra le sue controparti di dimensioni normali, ma quali sono i più alti di tutti?

Per Saperne Di Più