10 anime Shonen che sembrano più Seinen

Etichette come shonen, shojo, seinen e josei una volta avevano uno scopo molto specifico: descrivere il target demografico di ogni manga e anime successivo. Salto Shonen settimanale era rivolto ad un pubblico di giovani ragazzi, mentre Manga Goraku . settimanale e altre riviste seinen erano rivolte a giovani uomini adulti. In questi giorni, le etichette sembrano più soggettive, soprattutto a causa del pubblico più ampio che gli anime attraggono. Per finire, molti anime moderni non sono affatto basati sui manga, ma su romanzi visivi, giochi o scritti originali.

Eppure queste vecchie etichette persistono ancora e i fan si trovano a provare ad applicarle agli anime. Spesso, quando una serie anime finalmente va in onda, i fan sono sorpresi di apprendere che è stata adattata da una pubblicazione shonen a causa della maturità dei contenuti e dei temi discussi. Il fatto è che queste etichette aiutano ancora i fan a scoprire cosa gli piace, e a volte non si può negare che gli anime commercializzati come shonen si sentano innegabilmente più adulti. In altre parole, più seinen.



10L'attacco a Titano ha inaugurato un'era di Darker Shonen

In passato, i manga più violenti come Berserk , parassita, e Gantz si trovarono pubblicati su riviste seinen. Attacco su Titano , uno dei manga più grafici della memoria recente, è stato invece serializzato mensilmente in Bessatsu Shonen Magazine.

RELAZIONATO: Attack On Titan: 10 volte che il finale è stato prefigurato (e nessuno se ne è accorto)

Lo smembramento, il cannibalismo (di una sorta) e la morte sono diventati temi prevalenti negli ultimi anni, specialmente nella narrativa per adolescenti. Sempre di più, sembra che ciò che designa una serie come shonen è l'età collettiva dei protagonisti piuttosto che il contenuto della storia. E forse gli editori che sono cresciuti leggendo manga si rendono conto della verità: gli adolescenti possono gestire la narrativa oscura come chiunque altro.



9Death Note ha portato l'orrore psicologico al pubblico di adolescenti

Mentre shinigami e i mostri non sono una novità negli shonen, durante i primi anni 2000 divenne evidente che una parte di Salto Shonen il pubblico di 's era più vecchio di quanto non fosse stato in passato. Una generazione di giovani adulti è cresciuta con la rivista ed è rimasta lettori devoti. L'horror psicologico è stato un logico passo avanti, specialmente a metà degli anni 2000. Il genere del vero crimine stava vivendo una sorta di rinascita, il rock alternativo aveva invaso le classifiche pop e la cultura emo era decisamente nel . Come ogni rivista degna di nota, Salto Shonen era semplicemente al passo con i tempi in cui è stato pubblicato Death Note .

8I bambini vengono uccisi e mangiati nell'isola che non c'è promessa Prom

Attacco su Titano ha dimostrato che c'erano pochi limiti quando si trattava di incorporare elementi horror all'interno di una pubblicazione shonen. Eppure in qualche modo, L'isola che non c'è promessa si rivela a volte particolarmente inquietante anche dato questo precedente. Attacco su Titano 's universo è universalmente violento, ma il specificità di violenza in l'isola che non c'è si sente decisamente peggio. I bambini, in particolare gli orfani, sono vittime di una società che non si cura di loro . Forse a causa di questo dramma dickensiano, L'isola che non c'è promessa risuona con gli adulti così come con il pubblico più giovane. La consapevolezza che gli adulti possono essere persone orribili è una lezione che è meglio imparare presto e spesso reiterata.

7La bizzarra avventura di JoJo ha sempre sfidato le definizioni di genere

Anche negli anni '80, quando i personaggi adulti erano più comuni negli shonen, Le bizzarre avventure di JoJo era sfacciatamente pieno di temi per adulti. Ispirato dall'arte classica, Araki ha disegnato i suoi personaggi con in mente il realismo per dare alla sua arte una sensazione unica.



RELAZIONATO: Le bizzarre avventure di JoJo: 10 abilità anime che sono proprio come gli stand (ma non lo sono)

Per una serie che incorpora così pesantemente il paranormale, nel suo cuore, JJBA prende molta ispirazione dalle classiche storie misteriose e dai giochi di ruolo. Dire che questo è sempre stato un approccio insolito alla pubblicazione di shonen è un eufemismo. Poi di nuovo, tutte queste caratteristiche fuori luogo hanno contribuito a stabilire JJBA come l'amata serie lo è oggi.

6Claymore non ha mai avuto orpelli Shonen

Storie di alta fantasia sono sempre stati estremamente popolari tra il pubblico di adolescenti . Gli anni '80 hanno prodotto la sua giusta dose di manga dark fantasy, dando vita a Berserk e Bastardo!!! . Solo perché la fantasia è oscura non significa che non possa sembrare shonen. Anzi.

Claymore non è solo violento, ma spesso lento ed esoterico nei suoi temi. La maggior parte delle serie shonen tende ad avere più focus di Claymore e di solito presentano personaggi non ambigui con obiettivi più chiari. Clare e gli altri Claymore uccidono perché anche loro sono stati assunti. Sono finite le delusioni che un eroe dovrebbe essere automotivato. È finito un mondo che mostra segni di miglioramento. Come mai questo è stato pubblicato su una rivista shonen?

5Hunter x Hunter è la cosa più Shonen di sempre... tranne quando in realtà non lo è

A prima vista, Cacciatore x Cacciatore i personaggi di 's sembrano adattarsi perfettamente al fianco di iconici protagonisti shonen come Naruto e Rufy. L'anime è pieno di colori vivaci e disegni infantili. Gon è spesso visto indossare pantaloncini e tenere una canna da pesca. Sicuramente questo è uno spettacolo sui bambini, per i bambini, giusto?

CORRELATO: 10 volte Hunter X Hunter era più oscuro di quanto avrebbe dovuto essere

Ma HxH ha la reputazione di prendere svolte improvvise e inspiegabilmente oscure. Il Chimera Ant Arc esemplifica questa tendenza come nessun altro. In un singolo arco narrativo, a un personaggio viene sezionato il cervello, una regina delle formiche divora due bambini piccoli, un altro personaggio si fa rotolare giocosamente la testa smembrata di un nemico in grembo e un cattivo minore costringe due esseri umani a vivere sulle mani e sulle ginocchia. Sebbene Chimera Ant non sia l'unico arco narrativo a diventare oscuro, è un buon promemoria che i nuovi arrivati ​​non dovrebbero presumere che i colori vivaci equivalgano a una storia brillante.

4Dororo era Shonen perché non c'era nient'altro

di Osamu Tezuka Dororo è stato scritto durante un'epoca quando semplicemente non c'erano molte riviste di manga tra cui scegliere. Shonen settimanale domenica iniziò la pubblicazione nel 1959, nella stessa epoca in cui le riviste pulp di fantascienza e fantasy venivano spesso liquidate dal grande pubblico come infantili. Maestri come Tezuka, che lavoravano dall'altra parte del pianeta, si accontentavano dei mercati disponibili. Anche se Dororo è la storia di un guerriero smembrato abusato e di una ragazza orfana che vive per strada, potrebbe trovare pubblicazione solo su una rivista shonen.

3L'uomo della motosega ha rotto i confini

L'horror strano ha avuto una sorta di revival negli ultimi anni, con il successo di film come Il Faro , Annientamento , e Mezza estate. Anche i manga Shonen sono diventati più strani e i protagonisti mostruosi sono diventati sempre più una norma shonen. Anche in questo panorama in evoluzione, uomo motosega è carino là fuori. Mentre l'anime è stato solo annunciato e non ha ancora visto la luce del giorno, l'hype per la produzione MAPPA sta già raggiungendo il culmine.

Il protagonista ha un cane demone motosega domestico e presto si trasforma in un ibrido motosega-umano, e questa non è la metà. La strana violenza è così costante che la serie comparabile più vicina è Dorohedoro . uomo motosega l'autore, Tatsuki Fujimoto, sapeva che stava spingendo oltre i confini ed era certo che una serie così cupa non sarebbe sopravvissuta nel Salto Shonen mercato. Che il contrario sia diventato vero suggerisce nessuno sa davvero cos'è lo shonen. L'unica cosa certa è che la gente conosce un buon momento quando ne vede uno.

DueOnizuka non si sente come la maggior parte dei protagonisti

Negli ultimi anni, gran parte del pubblico shonen ha superato la fascia demografica degli adolescenti. Proprio come YA è stato originariamente scritto per adolescenti ma è letto in gran parte da adulti, shonen è diventato abbastanza ampio da comprendere un ampio spettro di lettori.

Grande Maestro Onizuka era semplicemente davanti alla curva. Pubblicata sulla rivista settimanale Shonen di Kodansha tra il 1997 e il 2002, la serie presenta un protagonista poco più che ventenne che è sia un ex gangster che una vergine dichiaratasi. Un personaggio poco saporito che fuma e beve, Onizuka inizia a insegnare per tutte le ragioni sbagliate . Eppure, come ogni altro shonen, GTO è tutto incentrato sulla moralità e sulla costruzione del carattere, e Onizuka fa crescere una coscienza abbastanza presto.

1Beastars NON è decisamente Zootropolis

La storia d'amore interspeciale tra un lupo pacifista e un coniglio promiscuo non suona necessariamente come una premessa a misura di bambino. bestie divide non solo perché presenta personaggi antropomorfi , ma anche perché abbraccia temi decisamente maturi.

Poi di nuovo, c'è qualcosa di più adatto per un pubblico di adolescenti curiosi? Gli adolescenti sono interessati alla violenza e al sesso nella confusione della crescita. Perché i manga shonen non dovrebbero affrontare questi punti all'interno di un quadro creativo? È un errore presumere che i lettori shonen siano ingenui in ogni senso della parola. bestie non sarà mai uno spettacolo per tutti, ma per alcuni adolescenti là fuori è esattamente quello che stavano cercando.

birra duclaw dolce gesù bambino

IL PROSSIMO: I 10 migliori manga Seinen attuali, in classifica



Scelta Del Redattore


'LEGO Star Wars: Il Risveglio della Forza' rilascia una nuova demo, trailer

Videogiochi


'LEGO Star Wars: Il Risveglio della Forza' rilascia una nuova demo, trailer

Il nuovo trailer di 'LEGO Star Wars' vede Rey aggiungere 'fruit ninja' alla sua lista di abilità speciali.

Per Saperne Di Più
RECENSIONE: Bloodstained: Ritual of the Night Stumbles su Switch

Esclusive Cbr


RECENSIONE: Bloodstained: Ritual of the Night Stumbles su Switch

Anche se sembra un degno successore, Bloodstained: Ritual of the Night soffre di alcuni seri problemi tecnici.

Per Saperne Di Più