10 modi in cui Battle Royale è diverso nel manga

Rilasciato nel lontano 2000, Battaglia reale rimane uno dei film più controversi ma celebrati mai usciti dal Giappone. Basato sull'omonimo romanzo di Koushun Takami, Battaglia reale non solo ha reso popolare il gioco della morte, ma ha anche sfidato le norme sociali in modi che sono rilevanti anche oggi.

bei Irish stout

Battaglia reale vede la Classe 3B essere costretta a uccidersi a vicenda fino a quando ne rimane solo uno in vita, e tocca a Shuya proteggere Noriko mantenendo intatta la sua umanità. Il film è la versione più conosciuta, ma c'è un manga che è più fedele al libro. Naturalmente, le differenze abbondano tra i due adattamenti.



10I sequel sono completamente diversi

Battle Royale manga completato da 119 capitoli e 15 volumi, ed è completo come dovrebbe essere una storia. Nel frattempo, il film ha avuto un seguito. Di conseguenza, il manga sembra più completo e appagante rispetto al film, la cui finalità è stata annullata dal travolgente Battle Royale II: Requiem.

Il manga ha avuto un seguito in Battle Royale 2: Blitz Royale , ma è stato realizzato solo dopo il secondo film. Blitz Royale ha seguito l'ennesima lezione lanciata in The Program, mentre Requiem riguardava più una ribellione armata contro il governo giapponese. Il secondo manga non è durato quanto il suo leggendario predecessore, avendo solo 19 capitoli e 2 volumi.

9Il Giappone ha vinto la seconda guerra mondiale

In tutte le versioni di Battaglia reale, si afferma che il governo giapponese è un regime fascista così depravato che pensa che mettere in scena Il programma sia un buon modo per mantenere l'ordine. La cosa interessante da notare è che il governo originale differisce nella storia dalla sua versione cinematografica.



Nel manga, il Giappone ha effettivamente vinto la seconda guerra mondiale e ha istituito la Repubblica della Grande Asia orientale, che ha mantenuto la società giapponese militarista sin dalla fine della guerra. Nel frattempo, nel film, i fascisti sono nati solo dopo che il Giappone è caduto nel collasso economico contemporaneo negli anni '90. A parte questo, un tratto costante di questa distopia giapponese indipendentemente dall'adattamento è la sua paura e odio per i giovani.

8C'è molto più sesso e violenza

Battaglia reale ha la reputazione di essere uno dei i film più violenti mai usciti nei cinema giapponesi , e sicuramente se lo è guadagnato. Che ci crediate o no, il film è in realtà addomesticato rispetto alle scene per adulti del manga.

CORRELATO: 10 anime Shonen che sono troppo scure per il loro bene



Se le uccisioni del film sono brutalmente schiette, il manga si gode la carneficina e trascina persino alcune morti. Anche la quantità di altra violenza è aumentata, sia nei flashback che nel presente in cui le studentesse usano spesso i loro corpi per sedurre i loro compagni di classe. Il film, al contrario, ha una sola scena d'amore e si svolge fuori campo.

7Ogni studente ottiene un riflettore

Un effetto collaterale dell'adattamento di un romanzo/manga con più di 40 adolescenti è che la maggior parte delle loro caratterizzazioni verrebbero accorciate o eliminate. Per ragioni pratiche, il film ha bloccato solo Noriko e Shuya più pochi altri. Il manga non soffriva di questo problema e aveva almeno due capitoli dedicati ad ogni studente, più uno di lutto se fortunati.

Personaggi secondari come Toshinori e Yuko sono rispettivamente raffigurati come un monello elitario e un fanatico religioso nel manga, mentre i principali attori come Mitsuko hanno origini più complesse. Detto questo, alcuni fan hanno pensato che la riduzione del film fosse un miglioramento poiché molti dei retroscena degli studenti sono così sessuali e violenti che rasentano l'auto-parodia. Inoltre, la mancanza di troppi flashback è stata accolta calorosamente.

6La morale degli studenti è molto in bianco e nero

Nel film, viene chiarito che nessuno dei bambini della Classe B avrebbe fatto del male a una mosca se non fosse stato per The Program. Prima della Battle Royale, erano tutti adolescenti normali sia nell'aspetto che nella personalità. Questo non è il caso del manga, dove le persone buone e cattive sono facili da individuare, e alcune morti sembrano persino più karmiche che tragiche.

Per uno, gli studenti eroici sono disegnati magnificamente mentre quelli cattivi sono apertamente mostruosi o squilibrati. In termini di personalità, Shuya è praticamente un santo nel manga, tanto che quasi muore cercando di parlare con i compagni di classe e piange anche per coloro che hanno cercato di ucciderlo. Il film lo ha attenuato, anche se è ancora l'eroe di fatto.

5Uno stereotipo gay potenzialmente offensivo è stato omesso per il film

Nel manga, Sho Tsukioka è l'unico compagno di classe gay confermato. Oltre a sembrare e ad agire in modo sgargiante effeminato, Sho è anche follemente ossessionato da Kazuo Kiriyama, il che si rivela fatale. Viene anche suggerito che se avesse vinto il Programma, sarebbe stato comunque giustiziato poiché la Repubblica del Grande Oriente asiatico è militante conservatrice e omofoba.

CORRELATO: 9 personaggi anime LGBTQ + che non sapevi esistessero

È facile capire perché alcuni sarebbero offesi dalla caratterizzazione stereotipata di Sho, il che probabilmente spiega la sua esclusione nel film. Nel dal vivo , c'è uno studente maschio di nome Sho, ma questo è tutto. È uno dei compagni di classe casuali che si uniscono a Kazuo per dichiarare che non giocheranno al gioco all'inizio del film. Kazuo li uccide tutti non appena vengono presentati.

4Kazuo Kiriyama fa parte della classe 3B

Uno dei maggiori cambiamenti tra il manga e il film è la caratterizzazione di Kazuo. Nel film, è uno psicopatico silenzioso che si è iscritto volontariamente all'ultimo lotto di The Program e non fa parte della classe. Non solo è un membro della Classe B nel manga, ma è anche lo studente migliore e il ragazzo più cool in circolazione.

Un'altra grande differenza è la loro abilità. Il Kazuo del manga è un genio calcolatore che è bravo a uccidere solo perché letteralmente e dal punto di vista medico non può provare alcuna emozione. Naturalmente, questo gli rende facile uccidere i compagni di classe. Il Kazuo del film, nel frattempo, è un sadico senza alcun legame emotivo con la Classe B perché non ha mai conosciuto nessuno di loro fin dall'inizio.

3Kazuo Kiriyama è fondamentalmente un combattimento con un boss anime

Per mancanza di parole migliori, Kazuo è il boss di qualsiasi incarnazione di Battaglia reale. Detto questo, i suoi combattimenti differiscono notevolmente, a seconda dell'adattamento. Mentre è terribilmente bravo a uccidere le persone, il Kazuo del film è un adolescente altrimenti normale che era ancora vulnerabile a lesioni normali, come colpi di pistola ed esplosioni.

Il manga, nel frattempo, porta le cose a un estremo ridicolo. Non solo Kazuo è un genio che può copiare le mosse di un avversario e accumulare quantità di danni disumane, ma ha fondamentalmente superpoteri come la velocità della luce e il teletrasporto. I duelli di kung-fu di Kazuo con Hiroki Sugimura (che è fondamentalmente un Pugno della Stella Polare rifiuto) vicino al climax e Shuya nel finale erano così selvaggi che ha rotto l'immersione della maggior parte dei lettori.

DueIl direttore del programma del manga è un mostro

Il tema centrale di Battaglia reale è l'odio della società per i bambini, e da nessuna parte questo è mostrato meglio che nel direttore del programma Yonemi Kamon. Fedele impiegato fascista, Yonemi ama costringere gli adolescenti a uccidersi a vicenda. Fa persino battute sulle spese degli studenti morti e gioca con loro stravolgendo alcune regole. Inutile dire che la sua morte non ispira lacrime ai lettori.

Il film introduce un direttore del programma completamente nuovo in Kitano, che non sorprende interpretato da Takeshi Kitano. Mentre è ancora malvagio per la gestione del gioco, Kitano non ne trae gioia e lo fa per sfogare le sue frustrazioni rispetto a qualsiasi cosa insidiosa. Aiuta anche Noriko a vincere la partita e lascia che lei lo uccida poiché era l'unica studentessa gentile con lui.

1Noriko e Shuya arrivano in America e restano lì

Nonostante tutta la carneficina e la disperazione, Battaglia reale riesce a finire con una nota agrodolce che sfiora anche la speranza. Grazie al sacrificio di Shogo, Noriko e Shuya sopravvivono al Programma e fuggono con successo, arrivando persino in America. Il loro trauma potrebbe non andarsene mai, ma possono almeno ricominciare da capo in un paese nuovo e più sicuro.

Il film finisce allo stesso modo ma grazie al sequel la fuga di Noriko e Shuya viene annullata. Al momento di Requiem, i due sono diventati combattenti della resistenza che hanno fondato la fazione anti-governativa Wild Seven. I due sopravvivono e si riuniscono in Afghanistan, ma non prima di aver combattuto una lunga e sanguinosa guerra contro l'oppressivo regime giapponese.

birra bianca di bruxelles

IL PROSSIMO: 10 doppiaggi inglesi che hanno effettivamente reso il loro anime migliore



Scelta Del Redattore


Proposte Marvel Comics per maggio 2018

I Fumetti


Proposte Marvel Comics per maggio 2018

Amazing Spider-Man #800, X-Men Wedding Special, Black Panther, Infinity Countdown, Avengers e molto altro Marvel Comics Solicitations per maggio 2018.

Per Saperne Di Più
Tokyo Ghoul: i membri più forti dell'albero di Aogiri, classificati in base alla forza

Elenchi


Tokyo Ghoul: i membri più forti dell'albero di Aogiri, classificati in base alla forza

L'albero di Aogiri è stato fondato sugli ideali della supremazia dei Ghoul. Ecco i suoi 10 membri più forti, classificati in base alle capacità e alla forza

Per Saperne Di Più