I 15 episodi più oscuri di Star Trek: Deep Space Nine

'Star Trek: Deep Space Nine' è una specie di pecora nera di 'Star Trek'. Una pecora cupa, misantropo e pessimista che insiste per inserire un dannato realismo nel 24° secolo. DS9 si è sempre sforzato di mantenere la natura idealistica di Trek, ma ha riconosciuto che ci sarebbero state dure realtà nella società della Federazione proprio come ovunque.

RELAZIONATO: Star Heck: i 15 cattivi più imbranati di Star Trek



Ambientando la sua storia ai margini dello spazio della Federazione e spesso in contrasto con i vicini, DS9 ha fornito infinite opportunità per esplorare il lato oscuro della frontiera. Ecco 15 delle feste più oscure a cui DS9 ci ha mai invitato: è merito dello show che non sono tutte basate sulla Guerra del Dominio o sull'Occupazione Cardassiana. Molti sono solo deprimenti AF autonomi. Prendi qualcosa da coccolare e monta in sella.

quindiciTEMPI DIFFICILI

In un colpo di estrema sfortuna, il capo O'Brien viene falsamente condannato per spionaggio e condannato a 20 anni di carcere. In una svolta elegante ed efficiente, gli Argrathi semplicemente impiantano 20 anni di ricordi di prigione invece di costringerlo a scontare il tempo reale. Ma O'Brien non si riprende subito, anzi.

Il tempo che O'Brien sopporta è completamente reale per lui, quindi potrebbe anche aver trascorso 20 anni in prigione. Pensa alla versione Mirror Universe di 'Inner Light' di TNG. I ricordi non svaniscono come farebbe un sogno e O'Brien deve conciliare la vita in prigione, incluso l'omicidio del suo compagno di cella, prima di poter tornare a una vita normale. Riesce a superare i suoi demoni, ma le cose si fanno molto oscure e suicide prima di lui. Comprensibile, considerando che ha sopportato un incubo che sembra inevitabilmente reale, e non può trarre conforto dal fatto che si è svegliato. Tuttavia, è un dito medio piuttosto malvagio per il famigerato pulsante Trek Reset.



punto di zavorra anche le calorie della chiglia

14...NÉ LA BATTAGLIA AI FORTI

In questo episodio, Bashir e Jake stanno tornando da una conferenza medica quando rispondono a una chiamata di soccorso da un vicino avamposto assediato dai Klingon. Jake si eccita ingenuamente alla prospettiva della storia che potrebbe trarre dall'esperienza, ma con sorpresa, la realtà non è affatto come si aspettava. Le sue illusioni vengono infrante più e più volte e il pubblico ottiene un posto in prima fila per far crescere davvero l'adorabile Jake Sisko.

Si trova faccia a faccia non solo con gli orrori e le devastazioni della guerra, ma anche con la sua stessa codardia di fronte al pericolo. Abbandona Bashir quando i due vengono attaccati dai Klingon e i due vengono separati. Jake incontra un soldato morente e rivela cosa è successo. Il soldato condanna duramente Jake prima di morire, e il figlio di Sisko è distrutto dal senso di colpa. Bashir non ci pensa due volte prima di perdonare Jake, citando la mancanza di addestramento del ragazzo, ma non fa molta differenza. Alla fine dell'episodio, Bashir potrebbe aver perdonato Jake, ma è chiaro che passerà molto tempo prima che Jake perdoni se stesso. Se mai lo farà.

13L'AVVERSARIO

Le cose iniziano abbastanza 'normali'. Sisko viene promosso capitano e gli viene immediatamente ordinato di portare la Defiant per indagare su un apparente colpo di stato sul pianeta natale Tzenkethi. A seconda dell'esito, la Federazione potrebbe trovarsi di fronte a una guerra con i Tzenkethi, spargendo le proprie riserve. Lungo la strada per scoprirlo, vari membri dell'equipaggio sentono rumori inspiegabili e contemporaneamente diventa chiaro che la situazione sul pianeta non è come sembra. Si scopre che a bordo c'è un mutaforma che ha manipolato l'equipaggio dall'inizio.



Da quel momento in poi, l'episodio è un gioco del gatto e del topo che diventa rapidamente inquietante e agghiacciante. L'equipaggio tenta di dare la caccia al mutaforma, ma non passa molto tempo prima che inizino a sospettare l'uno dell'altro e la fiducia tra loro svanisca. Ciò che rende questo episodio così oscuro è che è fondamentalmente una rappresentazione su piccola scala di ciò che il Dominio ha in serbo per la Federazione. Continueranno a infiltrarsi e destabilizzare la Federazione dall'interno, preparandola a un facile insediamento. Quando il mutaforma viene finalmente messo all'angolo e ucciso, sussurra quasi allegramente: 'Siamo ovunque'. Questo finale di stagione non è un cliffhanger, è uno sguardo terrificante sul nemico più formidabile che la Federazione ha affrontato dai Borg.

12IL CAVO

Questo episodio è tanto agghiacciante quanto straziante. Garak finisce in infermeria a causa di un malfunzionamento di un impianto nella testa. Si scopre che è stato messo lì per rilasciare endorfine nel suo cervello se fosse mai stato catturato e torturato mentre era un operativo dell'Ordine Obsidian. Ma Garak è così infelice in esilio a bordo del DS9, ha usato l'impianto 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e ora ne è dipendente, da qui il malfunzionamento dovuto a un uso eccessivo. Passa attraverso un estremo dolore e disagio prima che Bashir possa rimuoverlo e si apre amaramente al Dottore sul suo passato. Bashir e il pubblico fanno un tour inquietante della storia dell'Ordine di Ossidiana e arrivano persino a incontrare il vecchio capo di Garak diventato nemesi, Enabran Tain.

'The Wire' ha introdotto il pubblico all'Ordine dell'Ossidiana e non ha tirato fuori alcun pugno. Se i ricordi strazianti di Garak non fossero sufficienti, la fine dell'episodio rivela che nulla di tutto ciò potrebbe essere stato vero. Garak era così profondamente e felicemente radicato nella sua vita di spia, che è letteralmente incapace di dire la verità, un fatto che diventa incredibilmente tragico quando ci rendiamo conto di quanto sia davvero totale e solitario il suo esilio.

undiciL'ACQUISIZIONE

Nel caso qualcuno avesse l'impressione che ci fosse qualcosa di redimibile nella regola del Dominio, non dimenticare quanto amano le armi biologiche. Bashir, Dax e Kira si imbattono in un mondo che ha trascorso due secoli vittime di un virus inflitto loro dai loro aspiranti conquistatori. La malattia è conosciuta come Blight e, una volta che si 'accelera', alle vittime rimane pochissimo tempo. Bashir non è solo inorridito dalle lunghezze che il Dominio farà per soggiogare i suoi nemici, ma anche dalla pratica del suicidio assistito che esiste sul pianeta di fronte a un vero trattamento medico.

Il Flagello è un brutto affare. Cattiva. DS9 non esita a mostrarci gli orrori delle armi biologiche o una società che abbraccia pienamente le uccisioni per pietà. Su Teplan nessuno ha un vero futuro, e tutti vivono la loro vita in una sorta di Purgatorio, aspettando che le loro condanne a morte siano accelerate dalla Resurrezione. Non c'è progresso sociale, nessuna definizione di obiettivi, nessuna vera vita. Bashir riesce a creare un vaccino per la malattia, ma ciò lascia ancora condannata un'intera generazione di Teplan. L'episodio si chiude sui suoi continui, inutili sforzi per trovare una cura.

10COSE PASSATE

Odo, Sisko, Dax e Garak sono uniti telepaticamente e trasportati in uno dei ricordi di Odo dal suo tempo sulla stazione durante l'Occupazione Cardassiana. Vengono rapidamente accusati falsamente di aver pianificato un atto terroristico e imprigionati. Mentre il resto dell'equipaggio su DS9 cerca di capire come interrompere il collegamento, i quattro che si sono uniti cercano di rimanere in vita e di capire cosa sia successo. A quanto pare, Odo è stato responsabile di un grave errore giudiziario e solo dopo averlo ammesso il legame si è interrotto.

Raramente vediamo un Odo agitato e spaventato. È orgoglioso di avere il controllo in ogni momento. È anche orgoglioso del suo senso di giustizia e dell'impegno per un'indagine approfondita. Quando lo vediamo perdere la calma e ammettere di aver autorizzato l'esecuzione di tre persone innocenti, è straziante. La scena finale tra Odo e Kira vede la Bajorana cercare di capire come la sua amica abbia potuto commettere un atto del genere. I due decidono semplicemente di andare avanti perché non c'è altra scelta, ma l'episodio dimostra che mentre l'Occupazione è finita, è ancora molto presente.

9VALZER

Quando Dukat e Sisko sono bloccati su un pianeta, hanno molto tempo per sistemare le cose. Durante le scene che seguono, vediamo Dukat passare dall'equilibrio mentale alla mania fratturata, perdendo infine la battaglia con se stesso. Ciò che ha sempre reso Dukat così guardabile è stata la capacità di redenzione che sembrava essere dietro l'angolo. Ma dopo la morte di sua figlia, la sua oscurità e rabbia lo consumano, e 'Waltz' ci dà un posto in prima fila per la sua trasformazione.

Una volta che Sisko si rende conto che Dukat non è sano di mente al 100%, cerca di far parlare il Cardassiano abbastanza a lungo da far arrivare il Defiant. Osserviamo come Dukat tenta di giustificare il suo trattamento dei Bajoriani e sentiamo la sua rabbia per la loro continua sfida e odio. Il suo disperato desiderio di essere amato e la perdita di Zial lo hanno spinto oltre il punto della redenzione. Come Sisko, il pubblico non può fare a meno di provare un misto di paura e pietà nel vedere l'uomo rompere con la sanità mentale davanti a noi. Finisce per lasciare Sisko sul pianeta a morire, e mentre la porta del runabout si chiude, intravediamo i suoi demoni - finzioni di Damar, Weyoun e Kira - che lo circondano.

8IL DADO È FUSO

Questa è la seconda metà di un ambizioso tentativo di Enabran Tain di coordinare la distruzione del pianeta natale del Dominio in uno sforzo congiunto tra l'Ordine di Ossidiana e il Romulano Tal Sh'iar. Garak e Odo scoprono le sue intenzioni e, come ricompensa (per questo e per essere sopravvissuto a un tentativo di omicidio), Garak viene accolto di nuovo nell'ovile. Il suo primo compito? Tortura Odo per informazioni.

Ecco dove si fa duro. Non solo Garak ha già mostrato segni di esitazione nel tornare al sadismo a livello dell'Ordine di Ossidiana (Tain vuole uccidere la sua gentile governante e Garak fa di tutto, 'Forse dormi su quello?'), lui sa e sappiamo che Odo ha già rinunciato ogni piccola informazione che ha sul Dominio. Di fronte al continuare il suo esilio e torturare il suo amico senza alcun motivo, Garak sceglie con riluttanza la tortura. Osserviamo come Odo passa da poliziotto d'acciaio a bambino indifeso e come Garak passa da agente imperturbabile a peone che odia se stesso. Entrambi ne escono vivi, ma ognuno ha visto il peggio dell'altro.

7PER L'UNIFORME

Come capitani, Sisko è uno dei più scontrosi di 'Star Trek' e 'For the Uniform' lo spinge dannatamente vicino al cattivo dritto. Questo episodio mette finalmente a tacere la sua rivalità con il leader dei Maquis, Michael Eddington. Sisko ha grossi problemi con questo tizio perché Eddington era un agente dei Maquis proprio sotto il naso di Sisko. Ci sono un sacco di lamentele da parte di Sisko su come Eddington abbia tradito la Flotta Stellare e quant'altro, ma è davvero difficile da digerire che non si tratta in gran parte dell'orgoglio ferito di Benjamin. Ciò rende non poco esausto il tentativo di catturare Eddington.

I Maquis hanno un motivo legittimo per contrattaccare: la Federazione ha presieduto alla ridistribuzione delle loro case e non ne erano contenti. Nel tentativo di stanare Eddington, Sisko scatena una raffica di armi biogeniche che distruggono l'atmosfera di un pianeta abitato da un gruppo di persone innocenti. Il piano funziona, ma Sisko entra nel lato oscuro e lascia il pubblico molto in conflitto sulla posizione della Federazione sui Maquis.

6TORTI PI OSCURI DELLA MORTE O DELLA NOTTE

In forse una delle telefonate notturne più malate di tutto 'Trek', Gul Dukat telefona a Kira la notte del compleanno di sua madre per dire al maggiore che era solito sbatterle la madre. Oh, ed è totalmente vero. Kira usa la Sfera del Tempo per indagare su ciò che è successo e scopre che mentre sua madre è stata inizialmente costretta a diventare una donna di conforto, dopo un po' ha davvero iniziato a godersi l'intera cosa del 'non morire di fame' che è arrivata con l'essere l'amante di Dukat.

Povero Kira. Sarebbe come se tua madre avesse una relazione a lungo termine con il tuo capo che in seguito ha continuato a molestarti sessualmente. È oltremodo disgustoso che Kira debba convivere con il fatto che un membro della sua stessa famiglia fosse l'amante di Dukat, e lo è ancora di più se ricordi che Dukat ci ha provato così tanto con Kira. Tutto questo per non parlare del fatto che Kira finalmente incontra sua madre di persona, solo per vedere la donna infrangere qualsiasi illusione che Kira possa aver avuto su di lei. Sono passati sei anni dalla fine dell'Occupazione e Kira Nerys non può ancora scappare.

5Tra le leggi sulle armi

Questo episodio cerebrale segue Bashir mentre viene contattato dalla Sezione 31 per aiutarli a indebolire i Romulani (ora alleati della Federazione) in una conferenza congiunta. Bashir tenta di mantenere la sua integrità e resiste a lavorare per l'agenzia canaglia, ma la cospirazione, che include l'omicidio, va molto più in alto di quanto si aspetti.

Se a Bashir era rimasto un po' di idealismo, l'ha perso qui. Diavolo, se il pubblico ne era rimasto, l'abbiamo perso anche noi. La Flotta Stellare è coinvolta in tutta questa faccenda fino ai suoi occhi, e Bashir si spaventa all'idea che la sua intera società possa esserne completamente piena. Il fatto è che in qualche modo lo sono. L'episodio offre al pubblico esattamente zero garanzie che la Federazione non sia una gigantesca farsa ai massimi livelli, ma in grado di operare più liberamente perché la loro popolazione è allegramente inconsapevole di ciò che sta accadendo. Quello che ci rimane è la certezza che ci siano persone nella Federazione come Bashir, persone che cercheranno almeno di mantenere i poteri responsabili. La parola chiave è 'provare'. Sentirsi meglio?

scimmia stickee 2017

4AL PALLIDO CHIARO DI LUNA

Durante questo episodio, una serie di flashback rivela fino a che punto Sisko è disposto a fare per assicurarsi che i Romulani si uniscano alla Federazione nella Guerra del Dominio. Detto che la guerra non sta andando bene, e Sisko è seriamente depresso dai rapporti sulle vittime che pubblica ogni settimana. Quando Betazed cade nelle mani dei Jem'Hadar, l'elefante in Ops è che è meglio che tutti inizino a imparare il Dominionese subito perché la fine è vicina. Sisko si rende conto che la sua unica speranza è quella di provocare i Romulani a rompere il loro patto di non aggressione con il Dominio.

Quindi, lavora con Garak per fabbricare prove di un complotto del Dominio per attaccare l'Impero. Ma fabbricare tali prove è più facile a dirsi che a farsi. A poco a poco, Sisko compromette la sua integrità per il bene della causa finché non diventa complice di un omicidio. I Romulani si uniscono alla guerra, ma l'episodio chiede: 'A quale costo?' Se la Federazione deve sacrificare i suoi principi fondamentali per sopravvivere, anche quella è sopravvivenza? Non ci viene fornita una risposta facile e Sisko conclude l'episodio chiedendosi se sarà mai in grado di vivere con se stesso. Laddove TNG non avrebbe mai messo in dubbio la bontà assoluta della natura umana, qui DS9 lo fa senza battere ciglio.

3ROCCE E SECCA

L'equipaggio della Defiant, guidato da Sisko, atterra su un pianeta e si ritrova a dormire con un gruppo di Jem'Hadar e i loro Vorta feriti. Avendo bisogno di un dottore, il Vorta chiede di incontrare Sisko e il dottor Bashir. Durante l'incontro, il Vorta rivela che non c'è più ketracel-bianco rimasto e presto saranno tutti alla mercé di un gruppo di soldati berserker che stanno per astinenza da narcotici. Quindi, il Vorta... vende la propria squadra e diventa un prigioniero di guerra, dicendo a Sisko quando e dove tendere un'imboscata al loro gruppo.

Il fatto è che i Jem'Hadar sanno che questo è il piano e sanno che è un losco AF. Ma hanno un codice, quindi quando Sisko si offre di fare loro un affare migliore rispetto a quello grezzo che stanno ottenendo, rifiutano. Rimangono fedeli a ciò in cui credono, anche se ciò significa che cadranno letteralmente in un'imboscata. Vengono massacrati a un uomo, e quando tutto è finito, il Vorta calpesta cautamente i loro corpi senza vita, grato di avere la sua pelle. I nemici dei Jem'Hadar li apprezzano più dei loro stessi leader.

DueVINCITORI DI AR-558

Questo è l'episodio 'La guerra è l'inferno' di DS9 e non delude. Sisko e compagnia, insieme a Quark, scoprono l'avamposto AR-558 in pericolo durante una corsa di rifornimenti. Scoprono che l'avamposto è disarmato e sotto attacco da parte dei Jem'Hadar, quindi l'equipaggio della Defiant decide di rimanere e aiutare, nonostante il rischio per se stessi.

Ciò che rende questo episodio così risonante e agghiacciante non sono i soldati allo stremo delle loro corde o anche l'esito della battaglia (le probabilità non sono a favore della Flotta Stellare). È il duro sguardo all'umanità attraverso gli occhi di... Quark . Terrorizzato per suo nipote, Nog, che è infatuato degli ufficiali della Flotta Stellare e del romanticismo dell'eroismo. Quark gli dice che gli umani hanno un lato seriamente depravato quando gli vengono negate le comodità. Non è sbagliato. Più tardi, quando Nog è gravemente ferito e l'equipaggio si sta agitando dappertutto, Quark rimprovera a Sisko la discutibile decisione di saltare all'assedio in primo luogo. Questo episodio costringe il pubblico a chiedersi se gli ideali nobili della Federazione a volte non facciano semplicemente uccidere le persone.

1DUETTO

Questo è stato il primo episodio di DS9 che trattava direttamente dell'orrore dell'occupazione bajorana. Le atrocità commesse dai Cardassiani sono messe al microscopio, così come le durevoli ripercussioni di dette atrocità. È un'ora brillante e straziante di televisione che ha promesso che DS9 non sarebbe stato come qualsiasi Trek che avessimo visto prima. Kira interroga un presunto criminale di guerra di Cardassion: Gul Darheel, il capo di Gallitep, un famigerato campo di lavoro bajoriano. Alla fine il Cardassiano è provocato ad ammettere la sua identità e, così facendo, fornisce dettagli grafici su ciò che è accaduto nel campo. Lo fa con una tale gioia che non puoi fare a meno di essere sconvolto e, francamente, nauseato.

Proprio quando pensavi che non potesse andare peggio, si scopre che è tutto uno stratagemma. Darheel non è affatto Darheel, ma invece un impiegato di file a Gallitep di nome Amon Marritza. Marritza era così preso dal senso di colpa per la propria incapacità di fermare l'orrore, che si era modificato chirurgicamente per assomigliare a Darheel nella speranza di atteggiarsi a Gul in modo che qualcuno ammettesse e pagasse per i crimini di Cardassia. 'Duetto' ha rivelato che la tragedia dell'Occupazione era più vasta di quanto persino i Barjorani sapessero.

Come puoi vedere, DS9 conosceva ben poco il freddo (a meno che non si contassero i suoi temi agghiaccianti). Quali sono stati alcuni dei tuoi momenti strazianti preferiti?



Scelta Del Redattore


Proposte Marvel Comics per maggio 2018

I Fumetti


Proposte Marvel Comics per maggio 2018

Amazing Spider-Man #800, X-Men Wedding Special, Black Panther, Infinity Countdown, Avengers e molto altro Marvel Comics Solicitations per maggio 2018.

Per Saperne Di Più
Tokyo Ghoul: i membri più forti dell'albero di Aogiri, classificati in base alla forza

Elenchi


Tokyo Ghoul: i membri più forti dell'albero di Aogiri, classificati in base alla forza

L'albero di Aogiri è stato fondato sugli ideali della supremazia dei Ghoul. Ecco i suoi 10 membri più forti, classificati in base alle capacità e alla forza

Per Saperne Di Più