20 carte collezionabili degli X-Men possedute da ogni vero fan della Marvel

Durante l'era più popolare degli X-Men, le carte collezionabili erano una parte importante del mondo del collezionismo. Alla fine degli anni '80 e '90, tutto da Super Mario Brothers: il film per Bill Nye il ragazzo della scienza aveva un proprio set di carte collezionabili. Mentre le carte dei supereroi erano in circolazione da un po', Marvel ha perfezionato la formula delle carte dei fumetti con una serie del 1990 che combinava statistiche simili a carte da baseball con nuove immagini dinamiche. In un'epoca prima che le ristampe e i riassunti di Wikipedia mettessero i fatti a portata di mano dei fan, queste carte collezionabili erano il modo migliore per i fan di ottenere il resoconto dei loro personaggi preferiti.

Dato che all'epoca erano i più grandi eroi della Marvel, gli X-Men hanno giocato un ruolo importante nel conseguente assalto delle carte dei supereroi. Anche se hanno fatto sembrare personaggi totalmente dimenticabili come Adam X the X-Treme tanto importanti quanto il Professor X, queste carte sono state un modo per i fan di X di rivivere momenti classici e apprendere dettagli oscuri sui più potenti mutanti della Marvel. Ora, CBR sta dando un'occhiata ad alcune delle carte collezionabili che ogni fan degli X-Men possedeva. In questo elenco, esamineremo alcuni dei set di carte X-Men più grandi, strani e rari mai rilasciati.



ventiSERIE X-MEN DI JIM LEE 1

Grazie a quasi 100 nuove opere d'arte dell'artista superstar Jim Lee, gli X-Men hanno ottenuto il loro primo iconico set di carte collezionabili nel 1992. Anche se non erano le prime carte degli X-Men, questo set super popolare è stato il primo set di X-Men con artwork originali, classifiche di potere e curiosità su 'X-tra'. La società di carte Impel, che si è evoluta nel gigante delle carte SkyBox, ha prodotto il set, che comprendeva 100 carte di base e alcune carte speciali 'ologramma' con effetti 3D.

Come la maggior parte delle carte X-Men dell'epoca, questa serie mescolava i principali X-Men come Ciclope e Tempesta con le stelle delle trame allora attuali. Nuovi personaggi come Maverick e Omega Red avevano delle carte, anche se erano appena stati introdotti nell'allora in corso di Jim Lee X-Men . Sebbene Lee non lavori per la Marvel da 20 anni, la Marvel ha usato i suoi iconici disegni di carte X-Men per una serie di copertine di fumetti varianti nel 2017.

19X-MEN FLEER ULTRA '94

Vicino all'apice del boom della raccolta di carte collezionabili, la Marvel acquistò la società di carte collezionabili Fleer. Sebbene questa decisione alla fine sia tornata a perseguitare la Marvel, ha anche prodotto alcune carte X-Men sbalorditive. Mentre le precedenti carte X-Men presentavano illustrazioni in stile fumetto, la serie X-Men Fleer Ultra '94 era incentrata su opere d'arte completamente dipinte. Con ben 150 carte base, questo set presentava una vasta gamma di personaggi e squadre insieme a momenti lussureggianti delle battaglie più famose degli X-Men.



Mentre la maggior parte delle carte conteneva informazioni biografiche sui personaggi, uno speciale set olografico ha evidenziato l'allora recente crossover 'X-Men: Fatal Attractions', in cui Magneto ha estratto lo scheletro di adamantio di Wolverine. Per pubblicizzare il set, alcune di queste carte sono state confezionate con i fumetti X-Men della Marvel e le action figure degli X-Men di Toy Biz. Alla fine del 1994, la Marvel pubblicò X-Men: La Collezione Ultra , che ha ristampato l'arte per ogni carta in un formato a fumetti.

sierra nevada narvalo imperial stout

18TESSERE PIZZA HUT

Nel 1993, gli X-Men erano saltati dai fumetti per prendere il posto dei cartoni animati del sabato mattina con l'amato X-Men: la serie animata . Per incassare l'enorme successo multimediale dei mutanti, Pizza Hut ha avviato una promozione nazionale con gli X-Men. Per il prezzo basso di $ 4,99, circa $ 8,50 oggi, i commensali di Pizza Hut potrebbero acquistare una delle due versioni del pacchetto X-Men Creators' Choice.

Entrambe le versioni del pacchetto contenevano una videocassetta VHS con due episodi di X-Men: la serie animata e una tavola rotonda con Stan Lee e altri creatori di fumetti di X-Men. Ciascuno dei pacchetti conteneva anche un fumetto e una carta collezionabile che non erano disponibili da nessun'altra parte. Poiché i pacchetti erano sigillati, le carte fungevano anche da box art per le videocassette e si perdevano irrimediabilmente non appena venivano scartate.



17SOPRAFFARE

Dopo che Magic: The Gathering ha inventato il gioco di carte collezionabili ed è diventato una sensazione, Fleer ha rilasciato il primo gioco di carte collezionabili della Marvel OverPower nel 1995. Nel gioco, due giocatori si affrontavano con squadre di quattro eroi. Il resto dei loro mazzi presentava carte che potevano modificare le loro abilità offensive o difensive o stabilire regole speciali per una partita. Prima che le carte venissero interrotte nel 1999, c'erano ben oltre 2.000 carte OverPower, contando le ristampe, che presentavano personaggi di Marvel, DC e Image Comics.

Gli X-Men sono stati in gran parte il volto pubblico di OverPower per tutta la sua durata. Circa la metà del set di carte originale del gioco erano personaggi di X-Men, ed erano presenti in modo prominente nella massiccia campagna pubblicitaria del gioco. Le successive espansioni di OverPower hanno evidenziato i personaggi di X-Men e hanno persino incorporato elementi di storie di X come 'Age of Apocalypse', 'Onslaught' e la serie di realtà alternativa mutante X.

16X-MEN SKYBOX SERIE 2

Quando il produttore di carte collezionabili Impel cambiò il suo nome in SkyBox, Jim Lee aveva lasciato la Marvel per co-fondare la Image Comics. Quindi, per X-Men Series 2 di SkyBox, la società ha reclutato una serie di migliori artisti Marvel che stavano già disegnando titoli X-Men. Con il lavoro di artisti come Andy Kubert, Greg Capullo, Alan Davis e il futuro capo della Marvel Joe Quesada, questo set base di 100 carte si è concentrato su eroi e cattivi del mondo degli X-Men e di altre squadre mutanti come X-Force.

Come la maggior parte delle carte collezionabili X-Men dell'epoca, queste carte erano confezionate con le action figure X-Men di Toy Biz. Invece di presentare semplici informazioni biografiche, le descrizioni sul retro di queste carte sono state scritte dal punto di vista di Charles Xavier. Professor X. A parte alcune carte olografiche speciali, quasi tutte queste carte erano scritte come voci 'File di Xavier'.

quindiciCARTE X-FORCE #1

Nel 1991, Rob Liefeld e Fabian Niceza's X-Force #1 ha infranto i record vendendo circa 4 milioni di copie. Mentre c'era molta eccitazione per la prima avventura della nuova squadra di mutanti militari di Cable, le carte collezionabili sono state una parte importante del successo del fumetto. Per attirare i mercati dei collezionisti sia per i fumetti che per le carte, Impel ha prodotto un piccolo set di cinque carte X-Force che è stato distribuito solo con copie di X-Force #1.

Ogni copia di X-Force è stata confezionata con una carta che conteneva Cable, Shatterstar, Deadpool, il duo di Sunspot e Gideon o l'intero team di X-Force. Sebbene la maggior parte delle carte collezionabili dei supereroi non valgano molto oggi, le copie insacchettate di X-Force Il numero 1 con una carta Deadpool all'interno vale qualche dollaro in più rispetto alle altre versioni del problema.

14FLEER X-MEN '96

Dopo alcuni set di carte completamente dipinte, le carte degli X-Men di Fleer hanno adottato un approccio decisamente diverso nel 1996, adottando tecniche di colorazione basate su computer. Con l'arte della dinastia dei fumetti di Joe, Adam e Andy Kubert, questo set di 100 carte vantava un'opera d'arte a colori 'CGI' che copriva una varietà di personaggi X maggiori e minori. Oltre alle informazioni biografiche di base, le schede dei personaggi contenevano anche aggiornamenti sulle trame dei fumetti di allora e, ove applicabile, X-Men: la serie animata .

In una svolta bizzarra, questa serie presentava anche un sottoinsieme di carte 'Haunted Mansion', che presentavano gli X-Men vestiti con costumi di Halloween. Mentre Colosso e Rogue recitavano entrambi come vampiri, Ciclope indossava un costume da Elvis. Tuttavia, la carta più strana del set era Bestia, che stava per far volare un aquilone in una tempesta di fulmini mentre era vestito come un inspiegabilmente spettrale Ben Franklin.

birra di gallina maculata

13VISIONE DELLA MERAVIGLIA

Tra il 1994 e il 1996, c'erano quattro cartoni animati basati su personaggi Marvel. Mentre i cartoni di X-Men, Spider-Man, Iron Man e Fantastici Quattro hanno avuto diversi livelli di successo, si sono riuniti tutti nella serie di carte collezionabili Marvel Vision. Rilasciata dalla neonata Fleer/SkyBox, questa serie di 100 carte si basava pesantemente sull'iper-popolare X-Men.

Mentre il set si limitava esclusivamente ai personaggi principali che apparivano in TV, le carte Marvel Vision avevano ancora alcune stranezze. L'intera serie era in rilievo, quindi ogni carta aveva una trama in rilievo e un leggero effetto 3D. Insieme ad alcune brevissime informazioni biografiche, ogni carta aveva anche una domanda trivia con una risposta criptata sul retro. Le risposte potevano essere decodificate solo con una vista particolarmente acuta o con il 'Marvel Vision Encryptalyzer', un sottile pezzo di plastica rossa. Ogni busta conteneva anche una 'mini-rivista' e un tatuaggio temporaneo.

12ASSALTO

Poiché le edizioni raccolte di storie classiche e recenti non erano ampiamente disponibili negli anni '90, le carte collezionabili erano uno dei modi migliori per rimanere aggiornati con l'Universo Marvel. Nel 1996, ciò era particolarmente vero con la serie Marvel Ultra Onslaught di Fleer. Quella serie di 100 carte è stata costruita attorno al massiccio crossover incentrato sugli X-Men 'Onslaught', in cui il lato oscuro del Professor X è diventato un'entità psichica che ha minacciato l'Universo Marvel.

cosa facciamo nell'ombra cameo

In una svolta oscura sulle carte che sono state scritte con la voce del Professor X, la maggior parte di queste carte sono state scritte dal punto di vista di Onslaught. Oltre alle carte personaggio per i principali attori della storia, il set includeva carte storia che riassumevano essenzialmente l'intero crossover. Al di fuori degli X-Men, la serie presentava anche diverse carte che presentavano in anteprima l'impronta di Heroes Reborn, che ha seguito i Vendicatori e i Fantastici Quattro dopo che sono stati respinti in un universo alternativo durante 'Onslaught'.

undiciCARTE DEL FILM X-MEN

Anche più delle carte dei supereroi, i set di carte collezionabili basati sui film hanno prosperato per decenni. Sebbene il mercato delle carte collezionabili di film e supereroi avesse già raggiunto il picco, Topps ha comunque rilasciato un set per X-Men quando quel film è stato rilasciato nel 2000. Quel set di 72 carte conteneva le carte dei personaggi per il cast principale del film, le carte dietro le quinte e le carte della storia che riassumevano ogni scena del film.

Nel 2002, Topps ha pubblicato un set simile per X2: X-Men United , e la Rittenhouse ha pubblicato i set per il 2006 X-Men: L'ultima resistenza e del 2009 Le origini di X-Men: Wolverine . Tutti questi set presentavano carte speciali con campioni di tessuto di costumi usati sullo schermo. Presentavano anche carte autografe ancora più rare firmate dai cast dei film. Con valori a tre cifre, le carte autografe per attori come Hugh Jackman, Ian McKellen e Patrick Stewart sono facilmente le carte collezionabili degli X-Men più preziose mai pubblicate.

10X-MEN '95 FLEER ULTRA

Mentre le opere d'arte dipinte su alcune delle prime figurine degli X-Men potevano essere scambiate per arte astratta altamente stilizzata, le figurine degli X-Men presero una svolta più realistica a metà degli anni '90. Nel 1995, il set Ultra X-Men di Fleer ha abbagliato i fan con un set di carte completamente dipinte con una grafica sorprendente e iperdettagliata. Oltre a 150 carte base, la serie includeva anche inserti stampati a caldo e carte trasparenti per X-Men: la serie animata .

Oltre agli X-Men primari e secondari, questo set includeva anche carte per personaggi X in gran parte dimenticati come Reignfire, Prior Turrin e Mondo. Insieme alle carte che commemorano battaglie famose, il set includeva anche un subset un po' famigerato 'Spring Break'. Queste nove carte mostravano gli X-Men in costume da bagno che si godevano una giornata in spiaggia. Questo set da capogiro includeva Iceman che si scioglieva al sole, Jubilee che strofinava la crema solare sulla testa del Professor X e Wolverine che mangiava un hot dog particolarmente grassoccio.

9FLEER ULTRA X-MEN: WOLVERINE '96

Per distinguerlo dagli altri tre set di carte X-Men rilasciati da Fleer nel 1996, il set Ultra X-Men: Wolverine di Fleer aveva alcune stranezze memorabili. Come suggerisce il nome, il set di 100 carte era incentrato sul mutante più bancabile della Marvel, Wolverine. Oltre a 30 carte con Wolverine in qualche forma, il set completamente dipinto presentava una varietà di battaglie, alleati e nemici di ogni epoca della vita di Wolverine, incluso il crossover 'Age of Apocalypse' appena terminato.

Anche il retro del set di carte di Fleer's Wolverine era unico, poiché contenevano solo una quantità minima di informazioni sulla parte anteriore della carta. Ogni carta presentava un altro pannello di una storia originale di X-Men. Sebbene questa storia in continuità non sia mai stata ristampata, ha visto gli X-Men combattere il cattivo ossessionato dai media Mojo II, che tecnicamente ha debuttato nelle carte collezionabili X-Men di Jim Lee prima di apparire in un fumetto.

8X-MEN: CRONOLOGIE

Nel 1997, il crollo del mercato delle carte collezionabili aveva giocato un ruolo importante nel fallimento della Marvel. Nonostante ciò, Fleer/SkyBox ha comunque prodotto un altro solido set di carte collezionabili con Marvel Premium X-Men '97: Timelines. Mentre la Marvel ha affrontato un futuro incerto, questo set di carte ha attinto alla storia degli X-Men con i dorsi delle carte che riassumevano una vasta gamma di storie degli X-Men. La maggior parte di queste storie riguardava i cattivi degli X-Men Mister Sinister e Apocalypse o le oscure linee temporali alternative che hanno contribuito a plasmare.

bottiglie di luce naturale

Oltre al set base di 81 carte, questo set ha anche fatto luce sulle allora nuove reclute degli X-Men come Midollo e Maggot. La serie includeva anche un set di carte 'Deadpool Party', il primo sottoinsieme di carte collezionabili dedicato a Merc With A Mouth della Marvel. Quelle carte erano incentrate su Deadpool, Blind Al e alcuni altri personaggi che facevano parte della scrittura scritta da Joe Kelly Piscina morta comico.

7FLEER FOX BAMBINI

In una delle decisioni più strane degli anni '90, Fleer ha rilasciato un set di carte basato su cartoni animati che sono andati in onda sul blocco di programmazione Fox Kids nel 1995. Questo set di 150 carte presentava una bizzarra selezione di personaggi e scene di cartoni animati di tonalità diverse. Le carte dei cartoni animati di X-Men e Spider-Man sono state rilasciate insieme a carte di cartoni dimenticati per bambini come Il mondo di Bobby e Eeeek!!! Il gatto . Nel tentativo di collegare questi due mondi, la maggior parte delle carte del set presentava la ben ricordata parodia del supereroe La zecca.

Le carte degli X-Men trattavano esclusivamente personaggi che avevano dei ruoli X-Men: la serie animata , oltre a una versione di Wolverine vistosamente sotto copertura con una camicia hawaiana. Gli X-Men sono stati anche presenti in 'Power Pop-Ups', che erano essenzialmente ritagli di cartoncino retrattile delle dimensioni di un biglietto da visita che erano confezionati con le carte.

6CANZONE DI X-CUTIONER

Dopo che le carte collezionabili hanno contribuito a rendere X-Force #1 un successo di vendite nel 1991, la Marvel ha provato una tattica simile con il crossover del 1992 'X-Cutioner's Song'. In 12 numeri di Uncanny X-Men , X-Men , X Factor e X-Force , il crossover ha raccontato la battaglia finale degli X-Men contro il cattivo viaggiatore nel tempo Stryfe e ha preso in giro la vera origine di Cable. Per aiutare a incrementare le vendite, ogni numero del crossover è stato confezionato con una diversa figurina X-Cutioner's Song prodotta da SkyBox.

Ognuna di queste 12 carte esclusive del fumetto è stata scritta come una voce in 'Stryfe's Strike File'. In linea con la prospettiva a somma zero di Stryfe, i personaggi, i duetti e le squadre sulle carte sono stati tutti descritti come 'Cacciatore' o 'Preda'. Le descrizioni roboanti e esagerate di Stryfe erano particolarmente divertenti. Ad esempio, ha paragonato l'Arcangelo degli X-Men a 'un luccicante quarto d'argento' che 'cattura la luce del diavolo proprio così'.

5COLLEZIONE DEI CREATORI MARVEL

Mentre le carte dei supereroi degli anni '90 erano costruite attorno a nuove illustrazioni e dettagli sui personaggi e gli eventi che rappresentavano, la Marvel Creators Collection ha adottato un approccio diverso. Invece di disegni originali, questa serie SkyBox del 1998 presentava principalmente disegni preesistenti di fumetti che sono stati ricolorati o con uno sfondo creato digitalmente.

Invece di informazioni biografiche sui personaggi, il set base di 73 carte conteneva commenti di scrittori, artisti ed editori che stavano lavorando ai fumetti mensili di quei personaggi. Su una delle tante carte X-Men del set, ex Uncanny X-Men lo scrittore Steven Segale ha scritto di una trama di X-Men inutilizzata che avrebbe visto gli X-Men intrappolati in un campo di prigionia. Dal momento che all'epoca avevano fumetti in corso, gli alleati degli X-Men Generation X, Ka-Zar e Alpha Flight erano ben rappresentati nel set. Gli inserti del set includevano carte autografe del creatore di fumetti e carte schizzo disegnate da Mike Wieringo.

4MERAVIGLIA VS. TEMPESTA SELVAGGIA

Durante gli anni '90, gli eroi e i cattivi di diversi editori di fumetti si sono uniti per darsi battaglia in alcune delle storie più attese del decennio. A partire dal 1996, i personaggi della Marvel e della WildStorm Productions, l'impronta della Image Comics di Jim Lee, si sono incontrati in diversi piccoli crossover comici. Nel 1997, Fleer/SkyBox ha riunito queste storie e ha aggiunto alcuni nuovi scontri con il suo set di carte collezionabili Marvel vs. WildStorm.

Oltre ai personaggi e alle scene dei crossover comici, questo set di 90 carte presentava diversi showdown originali che non potevano essere visti da nessun'altra parte. Queste battaglie mettono alcuni degli eroi più iconici della Marvel contro alcuni dei personaggi vagamente riconoscibili di WildStorm. Questo set di carte segna uno degli ultimi crossover tra i due editori prima che la DC Comics acquistasse WildStorm nel 1998.

3X-MEN SKYBOX 1997

Tra il crollo del mercato delle carte collezionabili e la procedura fallimentare in corso della Marvel, il fatto che tutte le carte degli X-Men siano state rilasciate nel 1997 è notevole. Tuttavia, il set di carte X-Men del 1997 di Fleer/SkyBox ha mostrato le devastazioni di quegli eventi. Laddove Fleer una volta pubblicò set di 150 carte con carte che scavavano in profondità nel roster degli X-Men, questo set di 50 carte presentava solo personaggi che erano apparsi in X-Men: la serie animata .

quante volte è morto kenny

Anche se questa serie ha segnato il ritorno dei livelli di potenza dei personaggi classificati, la qualità complessiva della produzione delle carte lasciava molto a desiderare. Invece di carte completamente dipinte con una finitura lucida, questo set di carte in plastica presentava principalmente immagini semplificate e fumettistiche di vari personaggi e squadre di X-Men. Tra i lati positivi, le buste di queste carte di solito costano meno di $ 1 e includevano tre carte da gioco OverPower.

DueX-MEN: IL GIOCO DI CARTE COLLEZIONABILI

Alcuni anni dopo aver portato il gioco di carte collezionabili Pokémon negli Stati Uniti, la Wizards of the Coast ha cercato di far rivivere il concetto del gioco di carte collezionabili di supereroi con X-Men: The Trading Card Game. Con il contributo di Wizards of the Coast, Marvel e Twentieth Century Fox, il gioco è stato rilasciato nel 2000 come collegamento al primo film degli X-Men. Nel gioco, due giocatori hanno gareggiato per vedere chi potevano eliminare con una combinazione di carte personaggio, carte potenziamento, carte missione e lanci di dadi.

Dopo che il primo set di 131 carte non ha avuto molto successo, i piani per un set di espansione sono stati cancellati. Tuttavia, il gioco offriva ancora una svolta unica su alcuni personaggi classici degli X-Men. Anche se non erano nel primo film di X-Men, personaggi come Colossus, Psylocke e Mister Sinister sono stati ridisegnati nell'elegante stile completamente nero del film per la loro inclusione nel gioco.

1X-MEN ARCHIVI 2009

Anche se le carte collezionabili dei supereroi non sono così popolari come negli anni '90, le carte collezionabili Marvel vengono ancora rilasciate su base abbastanza regolare. Mentre quei set più recenti di solito si concentrano sugli Avengers e sul Marvel Cinematic Universe, il set più recente di carte X-Men è stato rilasciato nel 2009. Prodotto da Rittenhouse Archives, gli X-Men Archives consistevano in un set base di 72 carte con un qualche dozzina di carte con inserti speciali.

Queste carte si basavano molto su opere d'arte preesistenti e di solito presentavano copertine di fumetti abbastanza recenti con il testo rimosso. Sebbene alcune delle carte speciali avessero informazioni biografiche sul retro, la maggior parte delle carte di questa serie aveva solo un credito d'artista e un lavoro di progettazione sul retro. Mentre gli X-Men sono ancora comparsi in altri recenti set Marvel, gli X-Men Archives hanno segnato una fine tranquilla per l'impero delle carte collezionabili degli X-Men.



Scelta Del Redattore


Bad Boys For Life, con Will Smith e Martin Lawrence, data di uscita delle terre

Film


Bad Boys For Life, con Will Smith e Martin Lawrence, data di uscita delle terre

Sony Pictures ha annunciato una data di uscita per il tanto atteso Bad Boys For Life, che riunisce Will Smith e Martin Lawrence.

Per Saperne Di Più
15 cose che l'Arrowverse ha sbagliato su Black Canary

Elenchi


15 cose che l'Arrowverse ha sbagliato su Black Canary

Non c'è niente che ai fan dedicati non piaccia di più delle libertà che si prendono con personaggi iconici.

Per Saperne Di Più