La stagione 2 di One-Punch Man è peggio della stagione 1 - Ecco perché

One-Punch Man's La stagione di debutto ha reso lo show uno dei successi anime del 2015. Questa impresa è stata ottenuta attraverso una scrittura nitida e spiritosa, un'animazione nitida e fluida, una sigla accattivante e inno e, soprattutto, un giro unico su tropi provati (e stanchi). . Il suo eroe titolare ridicolmente sopraffatto prende in giro sia gli archetipi shonen che quelli dei supereroi, dando Un pugno uomo enorme appeal tra i generi per gli appassionati di anime e fumetti.

La stagione 1 è stata formata quasi perfettamente dall'inizio alla fine, dando alla stagione 2 il non invidiabile compito di spremere più succo da quello che è essenzialmente uno scherzo a una nota: un eroe il cui conflitto centrale è che è pure riuscito. Contro ogni previsione, questa gag ripetitiva deve ancora superare le sue ben due stagioni. C'è solo qualcosa di avvincente nel guardare il monologo arrogante di un cattivo della settimana essere interrotto da un singolo, devastante pugno più e più volte.



Vorremmo poter dire lo stesso per il resto Un pugno uomo la seconda stagione, che, per la maggior parte, è stata una delusione.

IL TUFFO NELLA QUALITÀ DELL'ANIMAZIONE

Mentre il rinomato studio di animazione Madhouse ha preso le redini della produzione per la prima stagione dello show, J.C. Staff ha preso il posto della seconda stagione. terribile ma c'è un notevole calo della qualità visiva tra le stagioni 1 e 2, una lamentela che ha dominato la discussione negativa dei fan online. I fan si lamentano dell'uso ripetuto di inquadrature fisse e di una fotocamera traballante.

SAITAMA (E GENOS) SONO ESCLUSI

I personaggi principali non devono essere sempre al centro di ogni trama. In effetti, è una buona cosa quando qualcosa può ancora attirare il nostro interesse con i suoi protagonisti centrali fuori dallo schermo (o fuori pagina). Nel Un pugno uomo Stagione 2, un'ulteriore battuta in corsa per l'unica capacità di KO di Saitama lo sta tenendo il più lontano possibile dalla trama A. Invece di essere al centro della 'Monster Apocalypse', Saitama trascorre la maggior parte del suo tempo partecipando a un torneo di arti marziali indossando una stupida parrucca.



CORRELATO: L'artista di One-Punch Man condivide la nuova arte dei personaggi principali della stagione 2

miller alcol ad alta vita

mentre è è divertente da guardare, il problema narrativo con questa gag è duplice. Uno, capovolge completamente ciò che abbiamo capito che lo spettacolo fosse nella prima stagione: una storia fissata sul viaggio di Saitama, piuttosto che una relazione d'insieme. E due, separa Saitama dal suo devoto studente, Genos. La loro strana dinamica di coppia è stata sia il cuore emotivo che comico della prima stagione. La seconda stagione scambia Genos per King, vittima di un'errata identità di culto dell'eroe, come principale confidente di Saitama, il che è un pessimo compromesso, francamente. Ancora peggio, Genos non ha indossato un single grembiule rosa questa stagione. Imperdonabile!

UN CAST SOVRAFFOLCATO

Al posto di Saitama, la maggior parte della durata collettiva della Stagione 2 è divisa tra quello che sembra, oh, 5,ooo nuovi personaggi: eroi, artisti marziali e mostri allo stesso modo. Alcuni sono usati in un singolo episodio mentre altri rimangono un po' più a lungo, la maggior parte dei quali è dotata del tipo di poteri e costumi stravaganti che ti aspetteresti da Un pugno uomo concorrente di genere, Il mio eroe accademico .



Per i lettori del Un pugno uomo manga, c'è un'ovvia soddisfazione nel vedere volti familiari finalmente portati sullo schermo. Per tutti gli altri, queste infinite presentazioni sono piacevoli ma estenuanti, come partecipare all'evento di networking più strano del mondo. Ce ne sono troppi che entrano ed escono troppo frequentemente. Piuttosto che una solida costruzione del mondo, sembra una serie di apparizioni cameo, con poche indicazioni su quanto dovremmo investire in ognuna di esse.

GAROU NON È LA NEMESI GIUSTA

Tradizionalmente, gli eroi hanno bisogno di un arcinemico. L'idea di regalarne un aspirante e spaventosamente vincente come Saitama, quindi, non è affatto male. È solo che l'avversario ideale per il nostro pelato fannullone non è Garou, il cacciatore di eroi che è stato creato per svolgere quel ruolo.

La tradizione vuole anche che un arcinemico agisca come inversione dell'eroe. Il Joker, ad esempio, è la caotica spina nel fianco di Batman mentre si sforza di portare un ordine rigido a Gotham City. Si potrebbe obiettare che Garou lavora come cattivo per Saitama fornendo un riflesso oscuro del suo potere grezzo e incontrollato nelle mani sbagliate, tranne che durante i periodi in cui la coppia si è incrociata accidentalmente , è stato chiarito in modo esilarante che Garou non è affatto vicino al livello di Saitama. (Non ancora, almeno.)

Se lo spettacolo voleva davvero presentare una sfida praticabile per Saitama, avrebbe dovuto puntare sul cervello invece che sui muscoli. In attesa di vedere se Saitama incontrerà o meno la sua partita ha un fascino innegabile, la cosa che lo rende profondamente interessante sono le sue lotte interiori, non quelle esteriori. All'esterno, Saitama è il più grande eroe (anonimo) del mondo. All'interno, ogni facile vittoria lo trascina sempre più in un'apatia depressiva, in bilico sull'orlo del nichilismo.

RELAZIONATO: One Punch Man: un eroe che nessuno conosce in arrivo su PS4, Xbox One e PC

Piuttosto che cercare di distruggerlo fisicamente, un avversario migliore per Saitama potrebbe invece provare a distruggere l'unica cosa che gli impedisce di andare fuori da quella sporgenza: il suo impegno nel lavoro dell'eroismo.

che tipo di birra è Smithwicks?

Prodotto da J.C. Staff, nuovi episodi di Un pugno uomo debutta ogni martedì su Hulu.

Scelta Del Redattore


Star Trek: Discovery Recap: 'This Is a Tide' porta la catena di smeraldi alla Flotta Stellare

Tv


Star Trek: Discovery Recap: 'This Is a Tide' porta la catena di smeraldi alla Flotta Stellare

Ecco un riepilogo pieno di spoiler di Star Trek: Discovery Stagione 3, Episodio 12, 'C'è una marea...'

Per Saperne Di Più
Steel: come John Henry Irons è diventato Iron Man di Metropolis

I Fumetti


Steel: come John Henry Irons è diventato Iron Man di Metropolis

Dopo la morte di Superman, John Henry Irons si è blindato per diventare Steel, uno dei migliori nuovi eroi DC degli anni '90.

Per Saperne Di Più