The Tale of Gallant Jiraiya: la storia che ha ispirato il leggendario Sannin di Naruto

Che Film Vedere?
 

Il diverso da altri naruto personaggi, i tre leggendari Sannin - Jiraiya, Tsunade e Orochimaru - in realtà hanno origini nel mondo reale. Il trio ha chiare ispirazioni nella fiaba giapponese Jiraiya Goketsu Monogatari, che è stato registrato per la prima volta a metà del 1800, ma ha radici molto più antiche.



A partire dal 1839, nel corso di trent'anni divenne una popolare serie di 43 romanzi completati da quattro autori diversi. La storia di Jiraiya racconta la storia di un giovane signore del clan Ogata che acquisisce padronanza della magia del rospo e combatte al fianco di una principessa lumaca per abbattere uno spirito di serpente malvagio che ha preso il controllo della terra. Suona familiare? C'è più.



Lievito francescano bianco

La vera storia dietro Naruto Naruto Jiraiya

Jiraiya Goketsu Monogatari inizia molto tempo fa, con uno spirito di serpente gigante malvagio che preda gli umani e gareggia per conquistare il Giappone. Per raggiungere questo obiettivo, deve controllare il clan Tsukikage, uno dei tre clan che presiedono la provincia di Echigo, insieme ai clan Ogata e Matsuura. Un giorno, Lord Tsukikage viene attaccato dallo spirito serpente ma viene salvato da un bambino di nome Orochimaru. Grato, Lord Tsukikage adotta il ragazzo come suo figlio. All'insaputa del Signore, Orochimaru era già posseduto dallo spirito serpente, che aveva orchestrato l'intera farsa, tanto per cominciare. Il serpente alla fine ha manipolato il signore per uccidere tutti i suoi figli, lasciando Orochimaru comeru il suo unico successore .

Attraverso Tsukikage, che era anche un reggente feudale, Orochimaru alla fine ottiene il controllo del governo. Con questo potere, il serpente cercò due potenti sigilli che erano ciascuno sotto la protezione dei clan Ogata e Matsuura. Questi sigilli contrassegnavano documenti che mostravano il sostegno del governo feudale alla mobilitazione dei militari.

Manipolando il signore per convincere il governo che i loro alleati stavano organizzando un colpo di stato, il serpente riesce a indurre i due clan a rinunciare ai loro sigilli prima di spazzarli via e gettare i successori dei clan, Jiraiya e Tsunade, da una scogliera.



Per fortuna, un eremita di nome Senso Dojin li salva, li alleva e addestra la coppia a vendicare i loro clan. Jiraiya impara la magia mutaforma dei rospi e Tsunade impara la magia delle lumache, ma il loro nuovo potere ha portato solo a una situazione di stallo a tre vie. Simile a in naruto , la magia del serpente potrebbe superare la magia del rospo, la magia del rospo supera la magia della lumaca e la magia della lumaca potrebbe sconfiggere la magia del serpente. Jiraiya e Tsunade avrebbero avuto bisogno di una spada speciale chiamata Nakirimaru, o 'spada che taglia le onde', per sconfiggere Orochimaru.

Dopo aver trovato la spada, Jiraiya e Tsunade mettono all'angolo Orochimaru ed esorcizzano il demone serpente da lui. Insieme, ripristinano i clan Ogata e Matsura e perdonano Orochimaru per i suoi crimini, su richiesta di Jiraya. In seguito a questo, Jiraiya e Tsunade si sposano e tutti vivono felici e contenti.

CORRELATO: Sasuke rivela perché ha abbracciato l'eroismo - e non è a causa di Naruto



Come il folklore ha ispirato Naruto? Tre Sannini Leggendari

Jiraiya, Tsunade e Orochimaru furono soprannominati i Sannin di Hidden Leafs durante la Terza Grande Guerra Ninja e sono famosi per essere i più grandi ninja del loro tempo. Jiraiya ha chiaramente chiaramente tratto un'influenza significativa dal vecchio racconto eroico. Simile al suo omonimo, Jiraiya era conosciuto come un 'eremita rospo' con un chip sulla spalla, un amico devoto di Orochimaru e innamorato di Tsunade.

Jiraya si faceva chiamare il Saggio Rospo del Monte Myoboku e aveva la capacità di evocare rospi delle dimensioni di una montagna. Sebbene fosse famoso per le sue tecniche basate sui rospi, era anche abile in vari altri potenti ninjutsu e nello spionaggio. Era anche un combattente coraggioso e un amico leale, che è anche simile alla sua controparte folcloristica. Anche dopo Orochimaru ha abbandonato Konoha , Jiraiya lo ha ancora seguito e lo ha tenuto d'occhio nel corso degli anni.

Detto questo, la relazione di Jiraya con Tsunade è un po' più complicata in naruto che nella vecchia leggenda, anche se il suo amore per la principessa lumaca era lo stesso. A differenza della storia in cui viaggiano da soli insieme e alla fine si sposano, Jiraiya ha avuto un amore non corrisposto per Tsunade per tutta la sua vita. Poiché aveva attraversato così tanto dolore e perdita, Jiraiya decise di proteggere Tsunade da lontano e di tenere per sé i suoi sentimenti. Anche se, se avesse riconosciuto i suoi sentimenti e non fosse riuscita a ricambiarli, o se non fosse riuscita ad ammettere i propri sentimenti, è ancora in discussione. Indipendentemente da ciò, la devozione di Jiraya alla felicità di Tsunade sia nel racconto popolare che in tutto naruto è chiaro.

belhaven cardo contorto ipa

Come scrittore, Jiraiya ha viaggiato in lungo e in largo alla ricerca di conoscenze che la prossima generazione potesse utilizzare per aiutare il mondo. Anche se non ha avuto un lieto fine come il Jiraiya nel racconto , ha vissuto la sua vita con lo stesso eroismo del suo omonimo e, alla fine, ha comunque salvato la situazione.

CONTINUA A LEGGERE: Naruto: la tecnologia renderà i ninja obsoleti?



Scelta Del Redattore


In che modo una batteria CMOS scarica può rendere INGIOCABILE la tua PlayStation 3

Videogiochi


In che modo una batteria CMOS scarica può rendere INGIOCABILE la tua PlayStation 3

Sony chiuderà PSN per tre console di punta quest'estate, una mossa che potrebbe aprire la porta a un problema hardware che le rende ingiocabili.

Per Saperne Di Più
10 migliori citazioni di Blobbin da Lumpy Space Princess

Elenchi


10 migliori citazioni di Blobbin da Lumpy Space Princess

Lumpy Space Princess ha avuto alcune delle frasi più iconiche del popolare cartone animato per bambini Adventure Time. Ecco, la onoriamo!

Per Saperne Di Più