Le morti più strazianti della stagione 8 di Game of Thrones, classificate

Che Film Vedere?
 

ATTENZIONE: il seguente articolo contiene spoiler per il finale di Game of Thrones , 'Il Trono di Spade', andato in onda domenica su HBO.



di HBO Game of Thrones è famoso per spezzare i cuori dei fan e procurarci morti sorprendenti – alcune cruente, altre un po' più subdole e, come ha mostrato la Stagione 8 con il massacro di Drogon, alcune che sono piuttosto esplosive.



Ma che queste uccisioni siano una sorpresa o meno, o direttamente tratte dai romanzi di George R.R. Martin, è sicuro dire che, con l'attaccamento emotivo che abbiamo a questi personaggi, le loro morti risuonano profondamente. Con l'ultima stagione che ha detto addio a un bel po' di volti familiari, diamo un'occhiata a quali hanno colpito più duramente.

9. LIANNA MORMONTA

La sovrana dell'Isola dell'Orso era una piccola ma grintosa guerriera che, nonostante le sue dimensioni, rese chiaro che avrebbe rappresentato la sua casata sul campo di battaglia. Nel suo breve periodo dal debutto nella stagione 7, Lyanna ha conquistato i fan con il suo atteggiamento senza fronzoli, quindi quando è arrivato il momento per lei di morire a Grande Inverno combattendo contro la legione del Re della Notte, ci ha sicuramente ricordato quanto fosse alta la posta in gioco.

CORRELATO: Chi ha vinto il Trono di Spade?



Lyanna finì nelle grinfie di un gigante Bruto rianimato, ma, mentre la schiacciava a morte, riuscì a pugnalarlo alla testa, portandolo fuori nel processo. L'ha lasciata cadere per diversi piedi sul pavimento, uccidendo la giovane sovrana in quello che è stato uno degli stand più virtuosi dello show di sempre. È stata davvero una situazione di Davide e Golia, che ha cementato Lyanna come una delle preferite dai fan.

La giovane ragazza rappresentava davvero lo spirito combattivo della stagione e illustrava che tutte le mani sarebbero state necessarie sul ponte per distruggere i morti. È stato un duro colpo per il Nord e sicuramente è rimasto con Sansa e compagnia poiché hanno chiarito in seguito che sacrifici come quello di Lyanna erano esattamente il motivo per cui meritavano l'indipendenza dagli altri regni.

8. EDDISON TOLLETT

Il doloroso Edd, come è più affettuosamente conosciuto, era il fratello d'armi dei Guardiani della notte di Jon Snow e uno dei suoi compagni più fedeli dalla stagione 2. Quando Jon se ne andò, Edd divenne Lord Comandante e alla fine avrebbe aiutato a mantenere al sicuro Bran Stark e la sua squadra al Castello Nero. Successivamente, il guerriero si sarebbe riunito con Jon per combattere l'esercito del Re della Notte.



Maine Beer Company un'altra

CORRELATO: Game of Thrones incontra il Full House in esilarante Jimmy Kimmel Sketch

Dopo la battaglia a Hardhome, tutto è giunto al culmine quando Edd ha combattuto contro gli Estranei a Winterfell ed è finito in un punto precario salvando Sam Tarly. Dopo aver salvato Sam da un wight, Edd è stato pugnalato alla schiena da un altro zombi, morendo davanti agli occhi di Sam.

Fortunatamente, il Re della Notte è stato ucciso, quindi quando Edd si è rianimato non ha potuto fare molti più danni, ma è stato piuttosto triste vederlo morire davanti a Sam, un altro dei suoi migliori amici. Edd potrebbe essere stato un piccolo giocatore, ma proteggendo Jon e Sam ha salvaguardato due uomini che avrebbero cambiato in meglio il destino di Westeros.

7. BERIC DONDARRION

Per Beric è stato difficile provare simpatia perché, all'inizio della serie, oltre a molteplici resurrezioni grazie al Signore della Luce, si è scontrato anche con Arya e il Mastino. Come parte della Confraternita senza bandiere, ha anche offerto Gendry a Melisandre, quindi di certo non era nei libri di nessuno.

CORRELATO: La star di Game of Thrones pensava che la sceneggiatura del finale della serie fosse uno scherzo

Cioè, fino a quando non si alleò con Jon Snow e decise ancora una volta di combattere per l'umanità. Beric viaggiò oltre la Barriera per recuperare un fantasma, dimostrando di avere ancora l'eroismo nelle vene. Purtroppo, la sua storia sarebbe tornata al punto di partenza nei corridoi di Winterfell mentre si sacrificava per salvare Arya da un'orda di zombi impetuoso che lo sciamava a la Guerra Mondiale Z .

Era una fine virtuosa, ma da cui non sarebbe tornato. Si è riscattato agli occhi di Arya mentre aiutava a cambiare le sorti. Quando ha trovato uno scopo e una vocazione più alta, non sapevamo che la ragazza che aveva salvato avrebbe continuato a uccidere il Re della Notte.

6. JORAH MORMONTA

Jorah continuava a ricordarci stagione dopo stagione che, a parte il suo eterno affetto per Daenerys, era davvero disposto a morire per il bene dei Sette Regni. Era anche disposto a sacrificare la sua vita per sostenere l'eredità di Mormont e, così, anche lui morì nel terzo episodio, 'The Long Night', combattendo gli Estranei a Winterfell.

CORRELATO: Game of Thrones: Sophie Turner reagisce al sorprendente destino di Sansa

È stata una fine appropriata, poiché è morto difendendo Dany dai wight dopo che è caduta dal suo drago. Con gli zombi che la circondano e la superano in numero, è venuto in suo aiuto, proteggendola mentre prendeva più pugnalate. Jorah alla fine svanì, fissando negli occhi la sua regina mentre si addolorava.

Questo è stato uno dei motivi per cui ha iniziato a scivolare nella follia, perché, nonostante la sua fine eroica, Dany sapeva che Jorah meritava molto di più, poiché era ferocemente devoto alla liberazione di tutto Westeros. La sua morte è stata dura da digerire, dato che era la sua guardia del corpo dalla prima stagione e, visto che il suo amore non è mai stato corrisposto, questo sacrificio ha bruciato un po' di più.

5. IL SEGUITO

Sandor Clegane (il Segugio) è stato guidato dalla vendetta per l'intera serie, poiché tutto ciò che voleva fare era uccidere suo fratello, Gregor (la Montagna), per averlo sfregiato con le fiamme in gioventù. Ha avuto il suo colpo quando Dany ha raso al suolo Approdo del Re nell'episodio 5, 'The Bells', e il CleganeBowl è stato sicuramente consegnato con i fratelli che si sono scontrati fino alla morte.

RELAZIONATO: Sophie Turner di Game of Thrones respinge le petizioni dei fan della stagione 8 8

La Montagna zombificata ha picchiato Sandor in poltiglia, prendendo ferite da taglio alla testa come se non fossero niente, il tutto mentre schiacciava gli occhi e il cranio di Sandor. Fortunatamente, in una breve finestra di opportunità, Sandor ha caricato la Montagna attraverso un muro ed entrambi sono caduti centinaia di piedi negli incendi della capitale.

maui grande moto ondoso

Sapevamo tutti che sarebbe arrivato, ma visto che Sandor si è riscattato combattendo a Grande Inverno e per Jon, è stato come se avessimo perso un grande eroe. Persino Arya si è resa conto di aver recuperato la sua umanità e, anche se Sandor potrebbe non essere stato un vero blu, ha sicuramente compensato per aver causato così tanto dolore agli Stark in passato resistendo al Re della Notte e al muscolo principale di Cersei.

4. VARIA IL RAGNO

Varys è passato dall'essere un politico sfuggente a una delle figure più altruiste dello show. Ha tenuto Dany al sicuro usando Jorah come spia dalla prima stagione e ha garantito un'alleanza con Jon e il Nord contro il Re della Notte. Tuttavia, quando arrivò il momento di togliere Cersei dal trono, vide che Dany era diventata una 'Regina Pazza' e decise di far trapelare la vera identità di Jon come Aegon, così la sua affermazione sarebbe stata rovinata.

RELAZIONATO: Daenerys Targaryen è la più grande cattiva di Game of Thrones

Ha pagato il prezzo per questo tradimento, poiché Tyrion non ha avuto altra scelta che denunciare il suo tradimento. È stata una scena altamente emotiva che si è conclusa con Drogon che lo ha arrostito davanti alla cerchia ristretta di Jon, affermando che non aveva più compassione. Questa era una delle grandi bandiere rosse, poiché Varys voleva semplicemente un sovrano che proteggesse il regno e governasse attraverso la pace, non la guerra, quindi, Jon.

Vedere Varys temere per la sua vita e accettare il tradimento di Tyrion è stato piuttosto intrigante, perché ha aiutato l'Imp a guidare Dany mentre gettavano le basi per prendere il trono. Ciò che ha reso questo così straziante è che Varys ha finito per avere ragione, come ha notato Tyrion nel finale della serie, 'Il Trono di Spade', quando tutti hanno finalmente visto la regina crudele e spietata in cui Dany si è trasformato.

3. RHAEGAL

Dopo che Viserion è caduto nelle mani del Re della Notte ed è stato trasformato in uno zombi, era facile prevedere che un altro drago sarebbe caduto. Tuttavia, quando non è successo nella battaglia a Grande Inverno, molti pensavano che Dany avrebbe avuto entrambe le bestie rimaste per saccheggiare Approdo del Re. Mentre si avventurava, Euron ha sparato a Rhaegal dal cielo con lo scorpione. La bestia è atterrata nell'oceano in rotta verso la capitale nell'episodio 4, 'L'ultimo degli Stark'.

CORRELATO: Game of Thrones: il presidente della HBO dice di non aspettarsi uno spinoff di Aryaya

Rhaegal, danneggiato dopo aver combattuto le forze del Re della Notte e Viserion, stava semplicemente vivendo un momento di brezza nel cielo con sua madre e Drogon, solo per prendere frecce attraverso il petto e il collo in un'imboscata. Sentirlo gridare e poi tuffarsi nelle acque sottostanti ci ha lasciato con una smorfia, perché, onestamente, questi draghi erano eroi sottovalutati.

Sono stati semplicemente trasformati in armi di distruzione di massa da Dany, e ancora una volta hanno finito per pagarne il prezzo. Fortunatamente, Drogon ha continuato a vendicarsi negli ultimi due episodi, incenerendo lo stesso esercito che ha ucciso Rhaegal, dal nome del padre di Jon e del fratello di Dany, Rhaegar.

2. JAIME LANNISTER

Jaime sembrava sulla buona strada per la redenzione quando ha combattuto per la vita a Grande Inverno, lasciandosi alle spalle Cersei e Approdo del Re. Dopo che lui e Brienne sono andati avanti con la loro relazione, abbiamo anche pensato che sarebbe andato nella capitale per uccidere Cersei, ma è finito lì solo per proteggerla dalla furia di Dany e aiutarla a fuggire.

chi è il supereroe Marvel più popolare?

RELAZIONATO: Il Trono di Spade ha sperperato il finale di Jaime Lannister

Che lo abbiamo approvato o meno, è difficile sostenere che il suo destino sia stato crudele. Mentre Jaime guidava Cersei fuori da una Fortezza Rossa in rovina, sono finiti nei tunnel solo per la struttura crollare su di loro in 'Le campane'. Il finale ha visto Tyrion scoprire i loro corpi, confermando che sono morti per il peso dei mattoni caduti. Mentre molti sentivano che questo era il karma di Cersei, la gente si immedesimava in Jaime perché, non importava cosa, doveva semplicemente morire con la donna che amava.

È uscito nello stesso modo in cui è venuto al mondo, con lei, in qualche oscura tragedia poetica. Diceva sempre che voleva morire così e, alla fine, tutto ciò che contava era la madre dei suoi figli. Il finale roccioso di Kingslayer sicuramente non era quello che speravamo, ma, dopo aver difeso Approdo del Re, quando abbiamo visto Ser Brienne registrare i registri per i Cavalieri, Jaime ha fatto la sua parte per salvare i Sette Regni da un gelido oblio.

1. DAENERYS TARGARYEN

La morte di Dany è stata certamente divisiva, ma è quella che abbiamo visto arrivare a un miglio di distanza. Dopo che Jon l'ha vista prepararsi a liberare i Sette Regni attraverso lo spargimento di sangue, non ha avuto altra scelta che seguire il cinismo mostrato da Sansa, Arya e Tyrion imprigionato. Mentre si baciavano e si abbracciavano alla base del Trono di Spade, Jon ha pugnalato la sua regina al cuore, uccidendola nella morte più simbolica dello show.

RELAZIONATO: Game of Thrones: Drogon potrebbe essere stato il personaggio più intelligente

'Il dovere è la morte dell'amore' risuonava nelle nostre menti mentre Jon sacrificava la donna che amava per il bene più grande. Dany avrebbe ucciso tutti i suoi nemici, forse anche le sorelle di Jon, e con Cersei andata, semplicemente non avrebbe potuto avere un altro despota sul trono. Vedere Dany fissarlo negli occhi, sanguinare il naso e non dire una parola, ci ha lasciato in lacrime perché, mentre scendeva nella malvagità uccidendo innocenti nella capitale, era ancora la nostra Khaleesi, la nostra Stormborn e la Madre liberatrice degli schiavi di Draghi.

Molti sostengono ancora che fosse un eroe o un antieroe che meritava di meglio, ma, anche se l'avessi appoggiata, Dany doveva andarsene perché il suo pugno di ferro avrebbe spinto Westeros di guerra in guerra. Jon ha fatto del suo meglio per darle il beneficio del dubbio, ma mentre Drogon scioglieva il Trono di Spade per 'rompere la ruota' del potere e della corruzione , è diventato chiaro per noi che tutta la sua morte doveva accadere in modo che potesse essere creato un domani migliore.

Il Trono di Spade è interpretato da Peter Dinklage come Tyrion Lannister, Nikolaj Coster-Waldau come Jaime Lannister, Lena Headey come Cersei Lannister, Emilia Clarke come Daenerys Targaryen, Sophie Turner come Sansa Stark, Maisie Williams come Arya Stark e Kit Harington come Jon Snow.



Scelta Del Redattore


Akame Ga Kill: le 10 morti più tristi nell'anime, classificate

Elenchi


Akame Ga Kill: le 10 morti più tristi nell'anime, classificate

L'adattamento anime di Akame Ga Kill è pieno zeppo di morti, senza che nessun personaggio sia al sicuro. Ecco le morti più tristi nell'anime cruento!

Per Saperne Di Più
Konosuba: 10 cose che ti sei perso nel nuovo film

Elenchi


Konosuba: 10 cose che ti sei perso nel nuovo film

Konosuba è uno degli anime comici più popolari in questo momento. Ecco le cose che potresti esserti perso nel nuovo film.

Per Saperne Di Più