Guardiani della Galassia Vol 2 ha trasformato Mantis nel culo di uno scherzo

Dopo tre anni di attesa, Guardiani della Galassia Vol. 2 è finalmente uscito nei cinema la scorsa settimana, con un weekend di apertura stimato di 145 milioni di dollari. Ma, sebbene le recensioni siano state ampiamente positive, il film ha dovuto affrontare alcune critiche per essersi sentito troppo simile a una ricostruzione del suo predecessore.

Anche se personalmente ho apprezzato la maggior parte del film, un aspetto mi dà ancora fastidio diversi giorni dopo: il trattamento riservato a Mantis. Invece di essere un'eroina cosmica formidabile a pieno titolo, la Mantis ritratta in Guardiani della Galassia Vol. 2 era poco più di uno stereotipo e il bersaglio di numerosi scherzi.



Mantis è stato creato da Steve Englehart durante la sua corsa degli anni '70 Vendicatori , e da allora è stata protagonista di gran parte del suo lavoro, sia per la Marvel che per altri editori. Mantis era una donna umana cresciuta da un culto Kree in Vietnam, dove era preparata per il suo ruolo di profetizzata 'madonna celeste' che avrebbe dato alla luce un potente essere cosmico. Nel processo, Mantis ha acquisito poteri empatici, precognizione limitata e incredibili abilità nelle arti marziali, che a un certo punto ha usato per abbattere Thor. Ha viaggiato per l'universo sia con Silver Surfer che con i Guardiani della Galassia, tenendo duro per tutto il tempo.

Era inevitabile che la Marvel cambiasse molto riguardo a Mantis portandola nel MCU. Il regista James Gunn dichiarò espressamente di voler mantenere Peter Quill come l'unico Guardiano della Terra, quindi era chiaro che Mantis avrebbe avuto un'origine aliena. Anche le sue radici celesti di madonna erano troppo contorte per un personaggio secondario in un film di due ore.

La Mantide in cui entriamo Guardiani della Galassia Vol. 2 , tuttavia, è appena riconoscibile. Non solo non è più dalla Terra, ma ha anche perso tutta la sua connessione con i Kree. Invece, Mantis afferma di essere stata raccolta da Ego quando era una larva, e poi allevata da lui per essere la sua serva. Ha i suoi poteri empatici, ma non c'è alcun suggerimento che sia anche precognitiva o che abbia un addestramento marziale. Questa Mantide non è un potere cosmico a sé stante, ma una serva che può eseguire un trucco interessante.



Molto più preoccupante del depotenziamento di Mantis, tuttavia, è il drammatico cambiamento nella sua caratterizzazione. Mantis era sempre strano, parlava in terza persona e tendeva ad agire in modi che i suoi compagni di squadra vedevano leggermente fuori. Ma era anche sicura di sé, sempre consapevole dei propri punti di forza interni (ed esterni).

La mantide in Guardiani della Galassia Vol. 2 , tuttavia, è in gran parte tratto dagli stereotipi delle donne asiatiche sottomesse. Viene portata via dal suo pianeta natale da un uomo bianco più saggio e più potente, che poi obbedientemente serve e chiama 'Maestro'. Mantis mette in discussione a malapena le motivazioni apertamente ostili di Ego fino a quando un altro uomo - Drax - la nota. Intenzionale o meno, il ritratto di Mantis sembra molto simile al tropo della moglie che un soldato ha riportato negli Stati Uniti dopo la guerra del Vietnam.

E poi c'è la sua relazione con Drax, che usa ogni opportunità che ha per denigrare Mantis definendola stupida e brutta. I commenti erano intesi come uno scherzo: 'Drax non è sciocco, chiunque potrebbe vedere che Mantis è attraente!' - ma diventa meschino e rafforza l'idea che una donna è utile solo quando è attraente per gli uomini che la circondano. Mantis ha vissuto con una persona per tutta la sua vita e le sue prime interazioni con altre persone si concentrano sul fatto che sia piacevole da guardare o meno.



Potrebbe essere perdonabile se Mantis avesse un ruolo fondamentale nel film, dove è stata in grado di dimostrare a se stessa e dimostrare che Drax si sbagliava. Sfortunatamente, non lo è. Il film non esplora mai come i poteri empatici di Mantis potrebbero essere utili in un combattimento (riempiendo i suoi avversari di paura, per esempio), e mentre è in grado di far addormentare Ego brevemente, perde i sensi quasi immediatamente, perdendo l'intero climax. battaglia. Invece di essere l'unico in grado di calmare Ego mentre Groot posizionava gli esplosivi, Mantis fu portato fuori dal campo di battaglia.

Allora perché Mantis era lì? Il suo scopo narrativo principale nel film sembra essere stato quello di favorire lo sviluppo del personaggio di Drax. Nel primo film, Drax è stato presentato come un guerriero iper-letterale con emozioni relativamente semplici. Prova rabbia per la morte della sua famiglia e cerca vendetta contro Ronan. Ma non ha espresso molto in termini di vero dolore. I poteri empatici di Mantis offrivano uno sfogo: potevamo vedere attraverso i suoi occhi le profondità del dolore di Drax, ma senza che lui dovesse mai tradire il suo aspetto da guerriero. Può rimanere fedele alle aspettative di mascolinità, mentre allo stesso tempo dice al pubblico che non è completamente senza cuore.

Mantis è ulteriormente utilizzato per umanizzare Drax fungendo da oggetto di una potenziale storia d'amore. Apparentemente innamorandosi dell'emotivo Mantis, Drax mostra che sta iniziando ad andare avanti dalla perdita della sua stoica moglie. Nel contesto del film, non importa cosa vuole Mantis (non ci viene dato alcuno sguardo significativo sulla sua vita interiore al di là dei suoi sentimenti conflittuali sull'aiutare Ego), quanto importa come può servire la crescita emotiva di un uomo con fatturazione più alta.

Purtroppo, questo non è atipico per il Marvel Cinematic Universe, che è stato ampiamente criticato per il trattamento riservato ai personaggi secondari femminili. In quello che potrebbe essere l'esempio più eclatante, Hope Van Dyne in Uomo formica è stato inizialmente ritratto come un completo tosto che potrebbe possedere Scott Lang in combattimento. Eppure, nonostante fosse più qualificata sotto ogni aspetto, Hope fu tenuta fuori dalla battaglia. Quando Scott in qualche modo è riuscito a salvare la situazione, Hope, che aveva espresso un'attrazione negativa per lui in precedenza nel film, lo ha baciato. Solo nella scena dopo i titoli di coda abbiamo visto il costume da Wasp che Hope avrebbe dovuto indossare per tutto il tempo.

O c'era Black Widow in I Vendicatori: l'era di Ultron , il cui momento più significativo del personaggio la coinvolse nel dire a Bruce Banner che era anche un mostro perché era sterile. O Drax che chiama ripetutamente Gamora una puttana nel primo Guardiani della Galassia film sulla base letteralmente del nulla. O anche Pepper Potts che viene ritratta come un rimprovero ogni volta che cerca di regnare in Tony Stark nel in Uomo di ferro franchising. O le tante, tantissime supereroine dell'universo Marvel che hanno dovuto sedersi pazientemente in disparte per l'uscita di 19 film guidati da uomini prima di avere la possibilità di mettersi in mostra. Purtroppo, Mantis è solo l'ultimo di una lunga serie di personaggi femminili trattati male dall'MCU.

C'è speranza, tuttavia. Perché Mantis era in così poco di Guardiani della Galassia Vol. 2 , sarebbe relativamente facile reinventarla. vol. 3 potrebbe appoggiarsi al modo in cui Mantis usa la sua empatia per rafforzare le sue abilità marziali. Potrebbe darle un ruolo molto più importante nella sconfitta del cattivo. Se vol. 3 adatta la 'Magus Saga', i poteri di Mantis potrebbero svolgere un ruolo fondamentale nell'allontanare Adam Warlock dal suo oscuro destino, per esempio. Potrebbe darle trame indipendenti dai desideri e dalla crescita del carattere degli uomini, qualcosa come la relazione molto migliorata tra Gamora e Nebula che abbiamo visto in vol. 2 . In breve, potrebbe trattarla come un personaggio interessante e formidabile a pieno titolo.

Questo è un film che mi piacerebbe vedere.



Scelta Del Redattore


Zelda: 10 volte l'enciclopedia di Hyrule ha cambiato la tradizione del franchise

Elenchi


Zelda: 10 volte l'enciclopedia di Hyrule ha cambiato la tradizione del franchise

Sebbene Nintendo assicuri che la tradizione di The Legend of Zelda sia in linea con ogni storia, ci sono state alcune volte che l'Enciclopedia di Hyrule l'ha cambiata.

Per Saperne Di Più
One Piece: le 5 navi più forti e le 5 più deboli, classificate

Elenchi


One Piece: le 5 navi più forti e le 5 più deboli, classificate

Pirati e Marines non possono navigare sulla Grand Line senza navi adatte. Ecco le navi più forti e più deboli in One Piece.

Per Saperne Di Più