La leggenda di Zelda: una storia del costante dirottamento di Ganon

Ganon, il principe delle tenebre e il re dei ladri, è sinonimo di La leggenda di Zelda serie come Bowser sta per Super Mario Bros . Un boss per porre fine a tutti i boss, Ganon (e la sua forma Gerudo come Ganondorf ) è un punto fermo della serie, che minaccia costantemente Hyrule con i suoi sogni di conquista, a volte persino di vincere. La natura della Triforza del Potere a lui connessa e il costante spostamento del of Zelda timeline assicura che Ganon tornerà sempre in qualche forma, senza mai morire veramente per sempre.

A volte, tuttavia, è piacevole vedere Link scontrarsi con le spade e abbinare l'ingegno ai cattivi altro di Ganon. In effetti, ci sono almeno alcuni giochi in cui lo stesso Ganon è assente e un nuovo cattivo minaccia Hyrule. comunque, il Zelda serie ha una famigerata esperienza nell'introdurre un cattivo intrigante e unico che tormenta il giocatore per la maggior parte del gioco, solo per vedere lo stesso Ganon che si presenta e dirotta la trama da loro.



Il primo esempio di dirottamento di Ganon può essere parzialmente perdonato, come Un collegamento al passato è solo il terzo gioco della serie. In esso, il malvagio stregone Agahnim appare come una pedina di Ganon intrappolata nel Sacro Regno. Dopo aver inseguito Agahnim nel mondo oscuro, Link scopre che Agahnim era in realtà un alter ego di Ganon, il che significa che Agahnim non è mai esistito e Ganon è stato il vero cattivo per l'intero gioco.

Mentre Un collegamento al passato stabilito molti punti fermi della serie, la tendenza di Ganon si è improvvisamente manifestata alla fine poiché il boss finale non sarebbe stato scolpito nella pietra fino al Oracolo Giochi. Dopo aver completato entrambi i giochi, al giocatore viene detto di inserire un codice per sbloccare il vero finale della duologia. Lì scoprono che gli antagonisti Onox e Veran sono solo pedine di Twinrova. Le streghe gemelle li usarono entrambi come strumenti per far rivivere il defunto Ganon e, dopo una risurrezione fallita, Link deve combattere un Ganon inarrestabilmente potente e furioso.

CORRELATO: Perché The Legend of Zelda MERITA un gioco in stile Mario 35



Le avventure di quattro spade è il finale cronologico del Quattro spade serie di giochi che coinvolgono il Link cartone che combatte il mago oscuro Vaati, uno stregone narcisista e vanitoso che è il principale antagonista dell'intera sottoserie, tranne uno. Avventure rivela che Vaati è un'altra pedina nel piano generale di Ganon per la resurrezione. Nonostante non sia mai stato visto o menzionato in tutta la serie, Ganon si rivela essere il vero boss finale, che alla fine si sente impersonale e anticlimatico.

Il primo esempio 3D di un dirottamento di Ganon è anche uno dei più eclatanti. Zant da principessa del crepuscolo è stato rapidamente introdotto e ritratto come un grande male personale per diversi personaggi. Dimostra efficacemente minaccia e sfumature fino alla sua lotta con il capo, dove diventa improvvisamente significativamente più sconvolto e cartone animato. Successivamente, viene rivelato che Zant è un'altra pedina nel piano generale di Ganondorf, irritando molti fan che amavano Zant come personaggio originale.

Nemmeno Spada Celeste si è dimostrato completamente immune al dirottamento di Ganon, nonostante sia un prequel che non sembra mostrare il Signore delle Tenebre in alcun modo. Dopo aver sconfitto Demise in un duello con la spada durante un temporale, il Re Demone maledice Link e i discendenti di Zelda con un'incarnazione immortale della sua malizia - in altre parole, Demise si rivela essere un proto-Ganon.



RELAZIONATO: Quattro personaggi di Legend of Zelda che meritano un gioco in solitaria

I giochi spin-off continuano anche la tendenza di Ganon a rubare i riflettori a un altro cattivo, con il Guerrieri di Hyrule i giochi sono i primi esempi. Nell'originale Guerrieri di Hyrule , l'antagonista principale Cia sembra avere motivazioni indipendenti da Ganondorf, ma è stato rapidamente rivelato che Ganondorf era la fonte di tutto il male di Cia per cominciare. Nel prequel della timeline alternativa a Respiro del selvaggio , Età della calamità fa agire il mago oscuro Astor come se stesse controllando Calamity Ganon. Tuttavia, alla fine Ganon possiede il suo corpo e diventa di nuovo il cattivo principale.

L'ultima voce principale ad avere un dirottamento, un collegamento tra mondi , aggiunge una svolta unica al solito cliché: invece di una pedina stregone di Ganon che cerca di resuscitare il loro padrone, Yuga di Lorule resuscita il corpo di Ganon esclusivamente per dirottare lui . Ciò significa che, mentre Link sta tecnicamente combattendo di nuovo contro il corpo di Ganon, il vero grande cattivo del gioco rimane Yuga. Questo è un segno promettente che Nintendo si rende conto che il colpo di scena del dirottamento di Ganon è stanco e prevedibile. I giochi di Zelda possono e hanno caratterizzato cattivi più interessanti e vari, quindi allontanarsi da questo tropo (e dai personaggi controllati da Ganon e dalla sua volontà) sarebbe la cosa migliore per il franchise.

CONTINUA A LEGGERE: The Legend of Zelda: una guida agli estesi adattamenti manga



Scelta Del Redattore


Perché Metal Gear Rising: Revengeance ha bisogno di un sequel?

Videogiochi


Perché Metal Gear Rising: Revengeance ha bisogno di un sequel?

I fan sono scettici sulla proprietà di Konami della serie Metal Gear, ma il classico cult Metal Gear Rising: Revengeance merita un sequel.

Per Saperne Di Più
Fairy Tail: 10 cosplay di Jellal Fernandez davvero fantastici Way

Elenchi


Fairy Tail: 10 cosplay di Jellal Fernandez davvero fantastici Way

Jellal Fernandez di Fairy Tail attraversa un ampio arco di personaggi nella serie e questi cosplay realizzati dai fan degli anime sono semplicemente fantastici.

Per Saperne Di Più