Il nuovo Mass Effect è un sequel sia della trilogia originale che di Andromeda

Subito dopo l'annuncio di BioWare del tanto atteso Mass Effect: Edizione Leggendaria , una raccolta remaster dei primi tre capitoli dell'epica serie di giochi di ruolo di fantascienza, è arrivato il trailer di rivelazione a sorpresa per un nuovissimo Effetto di massa iscrizione. Il destino del futuro del franchise è stato a lungo oggetto di speculazioni dopo l'accoglienza tiepida e deludente di Mass Effect: Andromeda , uno spin-off destinato a lanciare una nuova era per la serie. Piani per un sequel diretto di Andromeda è svanito, ma il trailer di questo nuovo Effetto di massa la voce ha deliberatamente suggerito che sarà collegata sia alla trilogia originale che a Andromeda .

I fan hanno demolito il Effetto di massa teaser sui social media e hanno ricevuto conferma dagli sviluppatori di BioWare che i loro sospetti sono corretti. La scena di apertura del trailer mostra due galassie, la nostra Via Lattea e la (relativamente) vicina galassia di Andromeda. Ciò ha enormi ramificazioni su ciò su cui si concentrerà la nuova voce e il trailer potrebbe anche aver accennato a come sono collegati.



L'originale Effetto di massa La trilogia era incentrata sulle avventure del Comandante Shepard, un umano che diventa fondamentale nel plasmare il destino della Via Lattea. Il viaggio interstellare nella Via Lattea è stato accelerato dalla scoperta dei Mass Relays, una rete di giganteschi dispositivi alieni in grado di lanciare navi attraverso le vaste distanze dello spazio. Nessuno sapeva chi avesse costruito i portali di massa, ma quando l'umanità li ha scoperti, si è trovata spinta in una società più ampia composta da molte razze aliene senzienti.

Essendo il membro più giovane della comunità interstellare, l'umanità aveva molto da dimostrare e il Comandante Shepard finì per diventare uno dei principali rappresentanti dell'umanità. Il Mass Relay Network era incentrato su un'enorme struttura chiamata Cittadella, costruita dagli stessi misteriosi alieni responsabili dei portali. La Cittadella era il centro della civiltà nella Via Lattea. L'originale Effetto di massa La trilogia ruotava pesantemente attorno alla politica coinvolta nella razza umana che si guadagnava il suo posto lì e raggiungeva una posizione nel consiglio di governo della Cittadella.

In origine, molti credevano che i portali e la Cittadella fossero il risultato degli sforzi dei prothean defunti da tempo. Ma Shepard ha scoperto una verità molto più sinistra e una minaccia che potrebbe annientare tutta la vita nella galassia. I portali e la Cittadella furono in realtà costruiti da una sinistra razza di macchine senzienti, i Prothean chiamati Razziatori.



CORRELATO: Mass Effect: come l'ammiraglio Rael'Zorah è diventato un ladro Quarian

I Razziatori, ognuno abbastanza grande da fungere da navicella spaziale, costruirono la rete e la Cittadella per essere trovati intenzionalmente. Quando un numero sufficiente di razze senzienti avesse raggiunto un sufficiente progresso tecnologico, i Razziatori sarebbero tornati dai confini più oscuri dello spazio per distruggere tutta la vita avanzata, lasciando solo il primitivo a sopravvivere e ripetere il ciclo. I Razziatori furono la causa delle distruzioni dei Prothean millenni prima della trilogia originale, e il Comandante Shepard guidò una crociata per assicurarsi che questo schema di morte e distruzione non si ripetesse.

la birra dei tre moschettieri

Mass Effect 3 ha presentato molteplici possibili conclusioni alla guerra, ma indipendentemente dalle scelte di Shepard, i Razziatori vengono sconfitti usando una superarma chiamata Crogiolo, progettata dai Prothean poco prima della loro distruzione. L'attivazione del Crogiolo ha rilasciato energie che hanno danneggiato o distrutto i Portali di Massa, la cui gravità dipendeva dal finale scelto. Gli stessi Razziatori potrebbero essere distrutti, soggiogati o tutta la vita meccanica e biologica nella Via Lattea si fonderebbe a livello molecolare in qualcosa di nuovo.



Si sa poco degli effetti a lungo termine della decisione di Shepard, tranne per il fatto che la vita ha continuato a esistere e le azioni di Shepard sono diventate leggenda. Questo finale ha lasciato il franchise in un posto strano, con poche possibilità che si verificasse un sequel diretto che assomiglierebbe a Effetto di massa i fan dell'universo erano venuti a conoscenza. Questa si è rivelata l'influenza principale sulla decisione della direzione delle voci future che hanno portato a Mass Effect: Andromeda .

CORRELATO: Mass Effect: come il Branco Sanguinario è diventato la banda di mercenari più dura in circolazione

Andromeda inizia da qualche parte tra il primo e il secondo Effetto di massa giochi e ruota attorno allo sforzo di colonizzazione congiunta delle razze della Cittadella. L'iniziativa Andromeda prevedeva l'invio di un totale di sei enormi navi chiamate Arks in un viaggio di sola andata verso la galassia vicina che avrebbe richiesto oltre 600 anni. Gli occupanti delle Arche furono tenuti in animazione sospesa, solo per essere svegliati all'arrivo. Ovviamente le cose non vanno come previsto.

I giocatori assumono il ruolo di Ryder, un colono che assume il ruolo di Pathfinder e ha la responsabilità di trovare mondi abitabili su cui stabilirsi. Arrivato nell'anno 2819, circa 630 anni dopo la trilogia originale, Ryder scopre che nessuno dei mondi che l'Iniziativa Andromeda aveva pianificato di sistemare si è rivelato essere quello di cui avevano bisogno. Inoltre, quando Ryder arrivò nell'ammasso Heleus di Andromeda, si trovarono coinvolti in una guerra tra due razze aliene autoctone, la diffidente Angara e il malvagio Kett.

L'Arca di Ryder è in grado di entrare in contatto solo con una delle altre Arks, l'ammiraglia Nexus, che è stata progettata per essere la base delle operazioni per l'Iniziativa Andromeda ed è stata intenzionalmente modellata sulla Cittadella dai giochi precedenti. Il Nexus è allo sbando, sottofornito e senza personale a causa delle Arche mancanti e quasi sull'orlo del collasso. Ryder viene coinvolto nell'aiutare la resistenza di Angara contro i Kett mentre cerca le Arche scomparse e i mondi abitabili da colonizzare.

CORRELATO: Mass Effect: come l'SSC è diventato il primo corpo di pace della galassia

Ryder scopre una nuova razza sintetica chiamata Remnants costruita dal defunto Jardaan. I Resti erano i custodi dell'enorme tecnologia di terraformazione dei Jardaan. Sono rimasti per lo più dormienti dal Flagello, un evento apocalittico che ha rilasciato energia che ha distrutto il Jardaan ed è stato il motivo per cui i mondi delle colonie previsti dall'Iniziativa Andromeda sono stati danneggiati oltre l'abitazione. Ryder deve quindi affrontare l'Arconte dei Kett in una battaglia per proteggere Meridian, un dispositivo delle dimensioni di un pianeta in grado di attivare le volte dei Remnant e dare il via alla terraformazione di molti mondi.

Ryder sconfigge l'Arconte e insedia l'umanità su Meridian, attivandola e iniziando davvero gli sforzi di colonizzazione dell'Iniziativa Andromeda. Aveva Andromeda stato un successo commerciale e di critica più grande, i sequel successivi avrebbero seguito i continui sforzi di Ryder. Ma non era così, e l'intero Effetto di massa è stato in un limbo fino ad ora.

Mostrando entrambe le galassie nel nuovo trailer, è chiaro che questo nuovo, separato Effetto di massa gioco cercherà di unificare entrambe le sezioni del franchise. Ci sono molti modi in cui questo potrebbe funzionare. Se il nuovo gioco viene impostato dopo Andromeda, poi sono passati secoli, forse abbastanza perché la Via Lattea potesse ripristinare i Portali Generali e riconnettersi l'uno con l'altro. Potrebbero anche essere abbastanza avanzati da non richiedere più di mezzo millennio e un'animazione sospesa per viaggiare tra le due galassie.

RELAZIONATO: Mass Effect: una guida turistica a Thessia, il pianeta natale delle Asari

Narrativamente, c'è la possibilità di collegare i giochi tramite personaggi preesistenti, e il trailer potrebbe aver già accennato a chi potrebbe tornare. Il trailer mostra una donna che scava nella neve, trovando un frammento di armatura con il logo N7, la designazione d'élite del Comandante Shepard. La donna si rivela essere un'Asari, una razza di alieni mono-genere ed estremamente longevi. È noto che le Asari vivono più di mille anni, e quella mostrata nel trailer somiglia sospettosamente a Liara T'Soni, una delle compagne di Shepard della trilogia originale.

È del tutto plausibile che Liara sarebbe ancora viva nel lasso di tempo di Andromeda dato che era un'Asari molto giovane durante l'originale Effetto di massa trilogia. Era anche un'archeologa e scienziata che alla fine esercitò un'influenza significativa nella Via Lattea dopo aver assunto il mantello dell'Ombra dal suo predecessore. Ci sono così tante incognite in questo gioco annunciato di recente, ma un personaggio come Liara sarebbe la scelta ideale per aiutare a colmare i due Effetto di massa galassie e aiuta a forgiare un nuovo percorso per l'amato franchise.

brewdog affonda il bismarck

CONTINUA A LEGGERE: Mass Effect: cosa è successo all'equipaggio della Normandy dopo l'invasione dei Razziatori?



Scelta Del Redattore


5 modi in cui WALL-E è meglio di Up (e 5 perché Up è)

Elenchi


5 modi in cui WALL-E è meglio di Up (e 5 perché Up è)

WALL-E e Up sono due dei migliori film della Pixar, ognuno dei quali racconta storie uniche. Ma quale dei due è il film migliore e perché?

Per Saperne Di Più
One Piece: 5 personaggi che Kozuki Oden può battere (e 5 chi non può)

Elenchi


One Piece: 5 personaggi che Kozuki Oden può battere (e 5 chi non può)

Oden rimane l'unica persona che è riuscita a cicatrizzare Kaido fino ad oggi, è un personaggio mostruosamente potente. Ecco chi possono e chi non possono battere.

Per Saperne Di Più