Nintendo 3DS: la fine di un'era

Oggi, Nintendo domina il mercato dei giochi portatili. Anche quando altre aziende hanno cercato di entrarci, nessuno l'ha fatto altrettanto bene. Ora, dopo centinaia di titoli e iterazioni portatili classici, siamo arrivati ​​alla fine di un'era. Nintendo ha interrotto la sua linea 3DS, l'ultimo dei palmari stand-alone. Invece, si concentrerà su Nintendo Switch con la sua capacità di essere sia una console domestica che portatile. Hanno creato il meglio di entrambi i mondi e ora si stanno allontanando da sistemi palmari separati.

Mentre il 2DS XL è uscito nel 2017, l'albero genealogico DS esiste da quasi 20 anni. Ora che la linea è giunta al termine, guardiamo indietro e ricordiamo fino a che punto è arrivata la console, a partire dal 2004 con il Nintendo DS originale.



Il Nintendo DS

Quando è stato rivelato per la prima volta all'E3, Reggie Fils-Aimé ha detto che il DS non stava solo per Dual-Screen ma Developer's System. Questo perché era molto diverso dalla famiglia Game Boy. L'introduzione di un touch screen e di uno stilo è stata innovativa e ha offerto agli sviluppatori nuovi modi per creare il gameplay. Aveva anche un microfono usato per i giochi, in particolare Nintendogs , insieme ad altre funzionalità rivoluzionarie come la modalità Sleep e la connettività Wi-Fi. Era un modo completamente nuovo di giocare sul portatile e ha persino continuato l'eredità del Game Boy Advance utilizzando uno slot secondario per le cartucce GBA. Il DS riceverà anche un aggiornamento del 2006, il DS Lite, una versione più piccola con uno stilo più grande e una batteria più duratura.

Il DS ha cambiato le cose per Nintendo e questi cambiamenti si fanno sentire ancora oggi. Hanno continuato con l'interattività nelle loro console dal Wii allo Switch. Il Touch Screen era un enorme punto di forza, ma c'erano anche altre fantastiche funzionalità. Scarica e gioca ha permesso ai proprietari di condividere determinati giochi collegandosi al DS del proprietario per scaricare una copia del gioco e giocare insieme. Le persone potrebbero connettersi anche al di fuori dei giochi attraverso Picto Chat , un sistema di messaggistica wireless. Potrebbe anche usare un browser web, anche se non era qualcosa che molti utenti amavano usare.

Nintendo era già il re nell'arena delle console portatili, e il DS lo ha appena consolidato. Sebbene abbia subito una certa concorrenza da parte di PlayStation Portable, Nintendo aveva già stabilito il DS con caratteristiche più uniche e una libreria di giochi più ampia. Il Nintendo DS è ancora la seconda console più venduta fino ad oggi, proprio accanto alla PS2.



CORRELATO: Immortals: Fenyx Rising dimostra che questa serie Nintendo dimenticata ha bisogno di tornare

Il Nintendo DSi

Rilasciato nel 2008, il DSi era più sottile con schermi più grandi, ma ha dovuto abbandonare lo slot della cartuccia GBA per tenere conto della differenza di dimensioni. Tuttavia, era ancora retrocompatibile con i giochi DS e il primo palmare Nintendo ad avere un negozio online.

Nintendo ha iniziato ad aggiungere funzionalità innovative ai suoi palmari con questa versione. Il DSi poteva riprodurre musica da schede SD, registrare e modificare l'audio e aveva fotocamere anteriori e posteriori che potevano scattare foto che potevano anche essere modificate. Aveva lo scopo di introdurre i gruppi più giovani alla fotografia e all'ingegneria del suono grazie a semplici app con funzionalità di base. I filtri, il riconoscimento facciale e le regolazioni per le foto erano simili a quelli che vediamo oggi nelle app ed erano condivisibili con altri utenti DSi.



Era un sistema pensato per il gioco e l'esplorazione della creatività. Non ha venduto così bene come l'originale poiché era principalmente un aggiornamento, con molti critici che hanno affermato che le nuove funzionalità erano ingannevoli o di bassa qualità. Un aggiornamento del sistema, il DSi XL, rilasciato nel 2010 ed è stata la prima versione XL di una console Nintendo. C'era solo un problema: il 3DS era dietro l'angolo nel 2011.

RELAZIONATO: Nintendo Switch Online potrebbe essere la più grande delusione di Switch

sostenitore della birra extra corona

Nintendo 3DS, 2DS e New 3DS

Nintendo ha ancora una volta innovato il suo palmare introducendo uno schermo 3D che non richiede accessori per l'uso e può essere spento. La maggior parte dei giochi 3DS lo utilizzava, inclusi i giochi AR integrati. Il 3DS non è stato esente da problemi, però. Lo schermo doveva avere l'angolazione corretta per vederlo in 3D e Nintendo ha espresso preoccupazione per la salute degli occhi dei bambini. C'era un problema più grande, però. Un ex dipendente di Sony ha portato Nintendo in tribunale negli Stati Uniti per violazione di brevetto con lo schermo 3D nel 2013. Ha vinto e Nintendo è stata inizialmente condannata a pagare $ 30,2 milioni di danni, ma Nintendo ha continuato a combattere e ha ottenuto la multa fino all'1,82% in royalties per ogni vendita di palmari 3D.

Ancora una volta, le funzionalità precedenti sono state migliorate e ne sono state aggiunte di nuove. Le fotocamere ora potrebbero scattare foto 3D. Creatore di Mii è stato aggiunto come parte dei profili 3DS e StreetPass è stato introdotto come un modo per incontrare persone semplicemente passando con il 3DS in modalità di sospensione. Ha persino registrato passaggi che si sono trasformati in monete per StreetPass Giochi. L'eShop che usiamo oggi è stato qui per primo, ma con una propria libreria e una Virtual Console portatile. Era anche retrocompatibile con i giochi DS e DSi, sebbene ora fosse bloccato dalla regione.

Nonostante questo, molti non hanno visto la necessità di aggiornare dal DSi. Nintendo ha finito per abbassare il prezzo del 3DS per eguagliare il DSi XL per migliori vendite. Quando DSi è stato interrotto nel 2014, il 3DS ha preso il sopravvento e una versione XL è stata rilasciata nel 2012.

CORRELATO: Nintendo Direct Mini: cosa abbiamo imparato dalla vetrina dei partner di settembre

Nintendo ha rilasciato il 2DS nel 2013 tra le preoccupazioni per l'effetto 3D che danneggia gli occhi dei bambini. Aveva le stesse funzioni del 3DS, solo che era un pezzo unico senza azione di piegatura e ometteva le funzioni 3D. Costava meno, ma era così scadente che nel 2016 il prezzo doveva essere abbassato a meno di $ 100. Una versione XL è stata rilasciata nel 2017, ridisegnando il sistema per assomigliare di più al tradizionale 3DS, incluso il design a conchiglia.

Nel 2015, il New Nintendo 3DS e la sua versione XL sono usciti con alcuni miglioramenti. Aggiunse un secondo joystick più piccolo, che funzionava come l'accessorio Circle Pad Pro per giochi come Monster Hunter e aveva un lettore NFC integrato per Amiibo. Ha aggiunto il rilevamento facciale per ottimizzare l'effetto 3D ed era più grande del 3DS. Solo pochi giochi sono usciti sfruttando i miglioramenti hardware, ma aveva un SNES VC. Non era del tutto nuovo, però, e soffriva dello stesso problema delle vendite DSi.

CONTINUA A LEGGERE: Monster Hunter Rise: cosa sappiamo del nuovo gioco



Scelta Del Redattore


Avatar: The Last Airbender - 10 cose che non sapevi sono accadute a Sokka dopo la fine della serie

Elenchi


Avatar: The Last Airbender - 10 cose che non sapevi sono accadute a Sokka dopo la fine della serie

Sokka è uno dei personaggi più amati della serie Avatar originale, ma cosa ne è stato di lui dopo il finale dello show?

Per Saperne Di Più
Pubblicato il primo clip del Professor Marston e delle Wonder Women

Film


Pubblicato il primo clip del Professor Marston e delle Wonder Women

La prima clip per Professor Marston & the Wonder Women chiama Wonder Woman non pubblicabile.

Per Saperne Di Più