Dungeons & Dragons: la guerra di sangue tra diavoli e demoni, spiegata

Nella tradizione di Dungeons & Dragons , demoni e diavoli sono due ordini unici di demoni, gli abitanti dei piani inferiori. Dalle turbolente profondità dell'Abisso, i Signori dei Demoni radunano i ribelli demoni minori in orde assetate di sangue. Sotto di loro, l'Arcidiavolo Asmodeus governa legioni di diavoli dalla sua sede del potere, il Trono di Baator. Entrambi sono l'epitome del male, ma la loro natura opposta ha portato i demoni e i diavoli a impegnarsi in un ciclo di incredibile violenza noto come Guerra del Sangue.

Lo scintillante incidente della Guerra del Sangue è andato perso nel tempo, ma molti saggi concordano sul fatto che continua a causa della natura intrinseca di entrambi i tipi di demoni. I demoni sono esseri di incomparabile crudeltà che non desiderano altro che disfare la realtà. Disprezzano l'ordine in qualsiasi forma e cercano di seminare quanto più caos possibile. I diavoli sono tiranni, cercano di mettere ordine nel multiverso, piegando tutto alla volontà di Asmodeus. Hanno una gerarchia chiara e militarista. Mentre sono sempre alla ricerca di opportunità per salire di rango, i diavoli seguono i comandi dei loro superiori. I diavoli sono anche forgiati dalle anime di esseri malvagi, attirati nei loro ranghi in continua espansione.



Avernus, il primo strato dei Nove Inferni, è il campo di battaglia più importante della guerra. L'Abisso si trova sopra i Nove Inferni e il fiume Stige, che collega tutti i piani inferiori, fornendo la strada perfetta per l'invasione dei demoni. Di tanto in tanto, i Diavoli spingono verso l'alto e combattono i demoni nel loro territorio dell'Abisso. Le linee di battaglia della guerra sono costantemente ondulate poiché i territori vengono ripetutamente conquistati, persi e poi riconquistati. Ciò ha portato la Guerra del Sangue ad essere talvolta chiamata La Grande Danza.

La guerra riesce a sfuggire ai limiti dei piani inferiori ea riversarsi nel piano materiale. I cultisti mortali che adorano i Signori dei Demoni e i Principi Diavolo agiscono come agenti per i loro patroni, spesso eseguendo omicidi, procurando potenti artefatti o mettendo in atto rituali oscuri per ingraziarsi. Qualsiasi segreto scoperto può portare al vantaggio che consentirà a una parte di rovesciare finalmente l'altra.

Può sembrare una buona cosa che diavoli e demoni siano costantemente in guerra, ma quando raggiunge il regno dei mortali, gli effetti sono spesso devastanti. Nessuna delle due parti si preoccupa dei danni collaterali e interi villaggi vengono spesso rasi al suolo solo per assicurarsi che nessun nemico sopravviva.



CORRELATO: Dungeons & Dragons: Perché il tuo prossimo gioco dovrebbe entrare in un Funhouse Dungeonhouse

Non mancano nemmeno i rinforzi. I demoni vengono generati dal caos incomprensibile dell'Abisso e crescono in forza e forma più a lungo sopravvivono. I diavoli, d'altra parte, sono formati dalle anime di coloro che sono legati a un contratto demoniaco o di esseri che erano così malvagi in vita da ricevere l'offerta di unirsi alle legioni in continua crescita. Per complicare ulteriormente le cose, un demone può essere veramente ucciso solo sul suo piano di origine.

Un demone ucciso nell'Avernus si dissiperà e si riformarà nell'Abisso completamente ripristinato. Allo stesso modo, tutti i diavoli che muoiono nell'Abisso si risveglieranno per ritrovarsi ancora una volta tra i ranghi dei loro commilitoni. Poiché la maggior parte dei combattimenti si svolge nel primo livello di Nine Hell, Avernus, può sembrare un cattivo affare per i diavoli, ma in realtà lo preferiscono.



I diavoli sono astuti tattici e sanno che se si spingessero troppo nell'Abisso, diventerebbe troppo difficile mantenere i rifornimenti e il corretto afflusso di forze. Un diavolo ucciso nell'Abisso potrebbe tornare, ma le loro potenti armi e armature rimarranno indietro. Inoltre, i diavoli sono sempre alla ricerca di anime da corrompere. Finché c'è vita, i diavoli possono garantire un rifornimento costante di nuove truppe.

CORRELATO: Il più grande mago di Dungeons & Dragons è più di una fregatura di Gandalf

I demoni, sebbene tipicamente raffigurati come bestie senza cervello, sono più astuti di quanto non si creda. Può sembrare una follia attaccare ripetutamente lo stesso regno senza successo, specialmente quando ci sono altri regni che esemplificano l'ordine che disprezzano. I demoni potrebbero facilmente invadere il giusto Monte Celestia, dimora degli angeli e degli dei della bontà. Ma farlo farebbe il gioco dei diavoli.

I Signori dei Demoni sanno che se dovessero invadere un altro regno, anche buono, i diavoli si unirebbero e assisterebbero, alleandosi con personaggi come i celesti solo per assicurarsi la vittoria sui demoni. I demoni sanno che questo sentimento non è reciproco. Non ci sono forze del bene che vengano in difesa dei demoni. Concentrando i loro attacchi sui Nove Inferni, limitano la forza dei diavoli.

I diavoli prendono il loro ruolo nella guerra con orgoglio, credendo che gli abitanti di tutti gli altri regni debbano loro la loro gratitudine. I demoni distruggerebbero tutto se ne avessero la possibilità, ed è solo grazie alla loro incrollabile disciplina che i piani continuano a esistere in pace. Naturalmente, qualsiasi sicurezza che forniscono tende a essere trascurata perché, se ne avessero la possibilità, i diavoli scenderebbero sui piani e ridurrebbero tutta la vita alla sottomissione.

RELAZIONATO: Dungeons & Dragons: cosa significa realmente il colore di un drago

Anche i demoni degli altri piani inferiori, come gli yugoloth della Gehenna, vengono assunti come mercenari. Combatteranno per demoni o diavoli, chiunque sia il miglior offerente. È un buon affare per gli yugoloth, poiché la maggior parte dei combattimenti avviene al di fuori del loro piano di origine. Se muoiono nell'Avernus of the Abyss, torneranno semplicemente alla Gehenna. Gli yugoloth sono riluttanti a combattere sul proprio aereo e rischiano la morte permanente, quindi qualsiasi contratto per garantire i loro servizi in una tale battaglia sarebbe piuttosto costoso.

C'è un legittimo timore tra molti esseri senzienti che, se una parte dovesse prevalere sull'altra, quella che rimane potrebbe effettivamente avere una possibilità di raggiungere i propri obiettivi. Ciò ha portato allo sviluppo di una filosofia chiamata The Balance. Gli aderenti alla Bilancia credono che lo stallo tra demoni e diavoli debba continuare a tutti i costi. Richiede un essere in grado di comprendere l'immensa portata della Guerra del Sangue per abbracciare pienamente l'Equilibrio.

I seguaci dell'Equilibrio salveranno una città dai demoni con una mano e consentiranno ai diavoli di reclamare le anime dei feroci signori della guerra con l'altra. La maggior parte delle persone trova l'Equilibrio confuso e un ideale moralmente compromesso. Il famoso mago Mordenkainen è un fermo difensore dell'Equilibrio, credendo fermamente che la Guerra del Sangue debba continuare in modo che i demoni possano concentrare i loro attacchi gli uni sugli altri. Finora, i suoi sforzi non sono stati vani, poiché la Guerra di Sangue millenaria è pronta a continuare per altri millenni. Se una delle due parti dovesse vincere, significherebbe il destino di tutti noi.

CONTINUA A LEGGERE: Benvenuto (indietro) nel letale mondo sotterraneo di Underdark, Dungeons & Dragons



Scelta Del Redattore


I favolosi Killjoys: come il fumetto ha continuato la saga dei My Chemical Romance

I Fumetti


I favolosi Killjoys: come il fumetto ha continuato la saga dei My Chemical Romance

I Fabulous Killjoys del frontman dei My Chemical Romance, Gerard Way, sono tornati, ed ecco cosa devi sapere per farti coinvolgere.

Per Saperne Di Più
Sword Art Online: le cose non stanno andando bene per Kirito in War of Underworld

Notizie Sugli Anime


Sword Art Online: le cose non stanno andando bene per Kirito in War of Underworld

In Sword Art Online, Vassago e Subtilizer continuano il loro assalto a Underworld, con gli eroi incapaci di fare molto per fermarli.

Per Saperne Di Più