Il finale di The Walking Dead conferma una vecchia teoria dei fan

ATTENZIONE: quanto segue contiene spoiler per The Walking Dead #193 di Robert Kirkman e Charlie Adlard.

2 cuori di birra

Il morto che cammina stava costantemente costruendo un punto di rottura tra le comunità sopravvissute prima che Rick Grimes calmasse il potenziale conflitto. Ha pagato quell'atto con la vita, ucciso da Sebastian Milton per il suo ruolo nel deporre il governo di sua madre, la governatrice Pamela Milton. Alla fine, fu suo figlio adolescente Carl che dovette abbattere il Rick rianimato. Mentre i fan si aspettavano che la serie di lunga data continuasse, il suo finale a sorpresa, con il numero 193 di questa settimana, fa un salto in avanti nel tempo per mostrare l'impatto che le decisioni di Rick hanno, non solo su Carl ma sul mondo post-apocalittico.



Il finale, più o meno, conferma anche una vecchia teoria dei fan, secondo cui Carl alla fine sarebbe sopravvissuto all'apocalisse e avrebbe trasmesso la storia di Rick alla generazione successiva.

Il vecchio Carlo

La teoria del 'Vecchio Carl' postula che l'intera serie sia raccontata da un Carl Grimes più anziano: dopo essere sopravvissuto a ogni prova che gli si è presentata, Carl cresce per condividere gli eventi di Il morto che cammina . In quel modo, tutte le persone morte nella serie sarebbero sopravvissute in qualche modo. La teoria è diventata più toccante dopo la sorprendente morte di Rick nel numero 192.

La teoria ha preso piede man mano che la serie andava avanti. Con il salto temporale pluriennale successivo agli eventi di 'All Out War', Carl è persino salito a un punto di prominenza pari a suo padre, il protagonista nominale della serie. Sarebbe servito come conclusione adeguata alla storia di Rick e Carl, cementando la loro eredità nel mondo che avevano contribuito a salvare. Vedrebbe anche il completamento di uno dei temi principali del fumetto, come la nuova generazione deve imparare da quelle che sono venute prima per creare un mondo migliore.



Destino manifesto

CORRELATO: The Walking Dead: Idaho High School vieta la serie di fumetti di immagini

Carl sta anche crescendo una figlia (che prende il nome da Andrea) insieme alla collega sopravvissuta ad Atlanta Sophia. Insediamenti sono spuntati in tutto il Nord America e la giustizia è stata ripristinata, in parte grazie al presidente del Commonwealth Maggie Greene e al giudice Michonne Hawthorne. Anche se le generazioni future stanno già dimenticando i sacrifici fatti in passato, almeno loro avere un futuro. Il sogno di Rick di un mondo pacifico per suo figlio si è avverato, anche se non è mai riuscito a vederlo.

La fine

Il morto che cammina finisce più o meno esattamente come suggeriva la teoria del 'Vecchio Carl'. Dopo essere stato graziato per aver ucciso un gruppo di vaganti usati in uno spettacolo itinerante, Carl torna a casa dalla sua famiglia. Bacia sua moglie e racconta a sua figlia una favola della buonanotte, una versione igienizzata della favola di Rick Grimes. Carl lo inquadra meno come una tragedia e più come una storia di speranza: come l'umanità è stata in grado di unirsi e sopravvivere, anche quando i morti sono risorti per abbatterli. I fan che hanno sostenuto questa teoria erano azzeccati.



Ma anche loro probabilmente non si aspettavano che la serie finisse con una nota così morbida. Le pagine finali del fumetto horror presentano Carl e sua figlia che sorridono e ridono. È uno dei pochi momenti veramente felici e sicuri dell'intera serie. E per Carl, si sente guadagnato. Un'intera seconda serie avrebbe potuto essere incentrata sul viaggio che ha portato Carl e gli altri sopravvissuti a questo punto, ma questa conclusione consente alla serie di uscire su note di speranza

CONTINUA A LEGGERE: Kirkman rivela di aver quasi messo fine a The Walking Dead molto prima



Scelta Del Redattore


The Vampire Diaries: Perché Elena pensa di aver incontrato prima Stefan (quando in realtà era Damon)

Tv


The Vampire Diaries: Perché Elena pensa di aver incontrato prima Stefan (quando in realtà era Damon)

Sembrava che Elena Gilbert avesse incontrato Stefan Salvatore in The Vampire Diaries, ma in realtà aveva conosciuto e persino flirtato con Damon molto prima.

Per Saperne Di Più
Justice League di Zack Snyder debutterà in tutto il mondo lo stesso giorno - Per lo più

Film


Justice League di Zack Snyder debutterà in tutto il mondo lo stesso giorno - Per lo più

HBO Max ha annunciato che Justice League di Zack Snyder sarà disponibile in tutto il mondo in tutti i mercati giorno e data con gli Stati Uniti, ad eccezione di tre territori.

Per Saperne Di Più