Castlevania: la storia dei videogiochi del vero cattivo della serie

ATTENZIONE: il seguente articolo contiene spoiler per Castlevania Stagione 4, disponibile ora su Netflix.

L'adattamento di Netflix di Castlevania porta in vita molti dei miti e dei mostri della popolare serie di videogiochi e, con il suo quarta e ultima stagione , rivela il vero antagonista che tira i fili dietro l'intera serie animata: Morte . Apparendo inizialmente sotto le spoglie del vampiro Varney, la Morte si rivela manipolare St. Germain per resuscitare Dracula, con l'intento di usare il signore dei vampiri per raccogliere più anime umane per sfamare l'insaziabile fame della Morte. E con la Morte che è un appuntamento fisso nella serie di videogiochi, l'aspetto del cattivo è tanto sorprendente quanto inevitabile.



La morte è apparsa in modo prominente nel Castlevania videogiochi dall'inizio del franchise nel 1986, spesso raffigurato come un luogotenente di Dracula e uno dei suoi più stretti collaboratori. La morte è il penultimo boss che i Belmont incontrano in molti giochi della serie, dal titolo originale per Nintendo Entertain System al 1991 Super Castlevania IV sul SuperNintendo. E dopo il gioco per Super Nintendo, la Morte sarebbe passata dall'essere semplicemente un antagonista silenzioso che sarebbe servito come ultima linea di difesa prima che i Belmont combattessero contro lo stesso Dracula.

george killians irlandese rosso

Già nel 1993 Castlevania: Rondò di Sangue , La morte ha giocato un ruolo più attivo nelle trame di Dracula, attaccando Richter Belmont all'inizio del gioco per ritardarlo nel salvare il suo villaggio da un attacco di mostri. del 1997 Castlevania: Sinfonia della notte ha fatto un ulteriore passo avanti, con la morte che ha disarmato Alucard per impedirgli di prendere posizione contro il padre all'inizio del gioco mentre nel 1999 Castlevania: Legacy of Darkness ha rivelato che la Morte guidò personalmente la cerimonia che resuscitò Dracula nel 19° secolo, eseguendo una messa nera con un sacrificio di sangue all'inizio del gioco.

Il Castlevania giochi nel 21° secolo avrebbero continuato questa tendenza della Morte a giocare un ruolo sempre più importante nel mito del franchise. del 2003 Castlevania: Lamento dell'innocenza rivelò le origini della collaborazione tra Morte e Dracula, con Morte che fungeva da boss finale affrontato da Leon Belmont e univa le forze con Dracula nel suo passato personaggio umano come Mathias Cronqvist nell'XI secolo. del 2007 Castlevania: Ritratto di rovina ha visto Death e Dracula combattere uno accanto all'altro contro Jonathan Morris e Charlotte Aulin nella battaglia finale mentre la rivisitazione del franchise iniziata con il 2010 Castlevania: Signori dell'Ombra e il suo sequel diretto del 2014 Castlevania: Lords of Shadow 2 introdusse a Dracula un amichetto di nome Zobek, che alla fine si rivelò essere la Morte.



Opportunamente, la rappresentazione della Morte che rispecchia di più la rappresentazione della serie animata è del 2005 Castlevania: La maledizione dell'oscurità , che ha già avuto una grande influenza narrativa sulla serie. Il gioco ha rivelato che la Morte si è travestita da Zead e ha manipolato Hector e Isaac per far risorgere Dracula. Le motivazioni della morte sono un po' più altruistiche, il desiderio di ricongiungersi con il suo padrone, al contrario della serie animata che lo vede provare a usare il vampiro per raccogliere più anime facendolo impazzire attraverso la sua resurrezione.

il mio eroe accademico classe 1-a

CORRELATO: Castlevania anticipa la sua ultima stagione in un nuovo set fotografico

In retrospettiva, l'apparizione della Morte nel Castlevania la serie animata era davvero solo una questione di tempo e sicuramente dà a Trevor Belmont e compagnia un degno nemico per chiudere la serie originale. Death e Dracula non funzionano del tutto insieme nell'adattamento animato, ma i videogiochi hanno dimostrato che c'è sicuramente un precedente per i due di unire le forze se un follow-up li riportasse insieme.



Castlevania è interpretato da Richard Armitage come Trevor Belmont, Alejandra Reynoso come Sypha Belnades, James Callis come Alucard, Theo James come Hector, Adetokumboh M'Cormack come Isaac, Jaime Murray come Carmilla, Jessica Brown Findlay come Lenore, Bill Nighy come St. Germain, Jason Isaacs come il giudice e Rila Fukushima come Sumi. Tutte e quattro le stagioni sono ora disponibili per lo streaming su Netflix.

grano dell'isola d'oca

CONTINUA A LEGGERE: Perché Castlevania: Resurrection sarebbe stato ENORME per il franchise?



Scelta Del Redattore


HBO offre episodi gratuiti di Game of Thrones, Curb Your Enthusiasm e altro

Tv


HBO offre episodi gratuiti di Game of Thrones, Curb Your Enthusiasm e altro

Diversi episodi pilota gratuiti sono attualmente disponibili per lo streaming gratuito sul sito Web di HBO.

Per Saperne Di Più
20 cose che i fan ignorano sulla relazione tra Spider-Man e Deadpool

Elenchi


20 cose che i fan ignorano sulla relazione tra Spider-Man e Deadpool

La relazione è sbocciata nel corso degli anni, trasformandosi in un interesse romantico per lo più unilaterale, e ora sono diventati la strana coppia della Marvel.

Per Saperne Di Più