Labirinto: i 25 più grandi segreti dietro le quinte

Nel 1986, il mondo è stato presentato al film dark fantasy Labirinto , diretto da Jim Henson. Il film segue la giovane eroina Sarah mentre si reca al centro di un misterioso labirinto per salvare suo fratello neonato dalle grinfie del Re dei Goblin. L'avventura musicale ha caratterizzato i talenti vocali di David Bowie e includeva una massiccia collaborazione di burattinai e coreografi della The Jim Henson Company. Prima dell'uscita del film, la sua produzione è apparsa su vari giornali e riviste di alto profilo, tra cui Il New York Times . Gran parte dell'attenzione si è concentrata sul tentativo di vendere il film come più accessibile di Il Cristallo Scuro, a causa dell'inclusione di attori dal vivo come personaggi principali.

Dopo oltre un anno di costruzione di oggetti di scena e cinque mesi di riprese, Labirinto è stato un disastro commerciale durante la sua corsa teatrale iniziale. Tuttavia, con il passare degli anni, il film ha guadagnato un seguito costante e devoto. Quando si è trattato delle uscite in DVD nel 1999, 2007 e 2016, le funzionalità aggiunte includevano sguardi più approfonditi dietro le quinte con nuovi documentari e commenti del cast e della troupe. Per coloro che desiderano rivivere la magia o essere introdotti per la prima volta, The Jim Henson Company collaborerà con Fathom Events per proiettare il film il 29 aprile e l'1-2 maggio, con uno spettacolo teatrale e un sequel, entrambi secondo quanto riferito nel lavori. Per prepararti al meglio a un viaggio attraverso il labirinto, CBR ha compilato un elenco di 25 segreti dietro le quinte di Labirinto.



25C'ERA UNA VOLTA...

Quelli dietro la creazione di Labirinto ha attinto a varie fonti di ispirazione per il film. L'artista concettuale Brian Froud ha acceso l'immaginazione di Jim Henson introducendo l'idea dei goblin. Da lì, Froud ebbe la visione di un bambino catturato da queste strane e mitiche creature presenti nel folklore europeo. Durante le fasi iniziali dello sviluppo, la storia si è evoluta da un re il cui figlio era stato incantato a una ragazza vittoriana che viveva in Inghilterra.

Proprio come qualcosa uscito dalle fiabe dei fratelli Grimm, l'intenzione finale per Labirinto è diventata una 'storia di formazione' su una giovane ragazza che entra in un mondo fantastico e incontra varie creature ed esseri lungo la strada. L'ispirazione è venuta anche da Il mago di Oz e Alice nel paese delle meraviglie; entrambi i libri erano presenti nella camera da letto della protagonista Sarah.

24RISCRIZIONI E REVISIONI

A partire dall'idea di un bambino circondato da folletti, la visione per Labirinto includeva venticinque versioni dello script. Varie riscritture sono state fatte tra il 1983-85, incluso uno sforzo collaborativo fatto dal produttore esecutivo George Lucas. Inizialmente, l'autore per bambini Dennis Lee era incaricato di creare la narrazione per il film prima che fosse tramandato ad altri scrittori lungo la strada per diventare un pezzo finito.



Sono state apportate importanti modifiche a determinati personaggi e scene mentre la sceneggiatura si scambiava le mani. Il Re dei Goblin è passato da un sinistro criminale che tentava di sedurre Sarah a un falso orgoglioso che aveva paura di essere vulnerabile. La scena del ballo era originariamente pensata per essere altamente sessualizzata con un intenso dialogo tra Jareth e Sarah. Solo pochi mesi prima delle riprese Henson ha apportato gli ultimi aggiustamenti alla sceneggiatura, facendo lavorare Elaine May per umanizzare meglio alcuni dei personaggi.

2. 3LA STORIA NON RACCONTATA

Dopo che la proposta di Lee è stata ignorata, il progetto è stato affidato all'ex allievo dei Monty Python Terry Jones, che ha trovato il lavoro dell'autore più un 'romanzo poetico' che una sceneggiatura. Mettendolo da parte, Jones ha deciso di guardare attraverso i disegni concettuali di Brian Froud per una fonte di ispirazione. La visione di Jones per il film includeva una forte enfasi sull'ambiente e il desiderio che il Re dei Goblin fosse per lo più assente dal film fino alla fine, dove si è rivelato essere un impostore, proprio come il Mago di Oz.

Quando le sue idee sono state 'rispettosamente rifiutate' da Henson, Jones è tornato al tavolo da disegno dopo che la sceneggiatura è tornata a lui un anno dopo. Alla fine, nonostante la sua esitazione, a Jones è stato dato il merito esclusivo della sceneggiatura, ma ha rivelato che 'non è davvero finita come la storia che volevo raccontare'. Sebbene la sua visione non sia mai stata pienamente realizzata, Jones è stato in grado di trasmettere le sue idee come la scena Helping Hands e The Bog of Eternal Stench.



recensione della birra del buddha fortunato

22UNA FONTE INAFFIDABILE

Sebbene accreditato come principale fonte di ispirazione dietro la storia per Labirinto , Maurice Sendak non ha apprezzato le schiaccianti somiglianze che la narrativa di Henson aveva con uno dei suoi libri per bambini. Nel 1981, Sendak ha scritto e illustrato 'Outside Over There', che segue la storia di una giovane Ida che deve salvare la sua sorellina dai goblin. Nel Labirinto , la quindicenne Sarah deve avventurarsi in un misterioso labirinto dopo aver augurato con rammarico il suo fratellino nelle mani del Re dei Goblin.

Si era anche ipotizzato che Henson stesse pensando di riferirsi ad alcune delle sue creature come 'cose ​​selvagge' che somigliano solo a 'Where The Wild Things Are' di Sendak. Indignati, gli avvocati dell'autore hanno fortemente consigliato a Henson di interrompere la produzione, con grande costernazione del regista, che è rimasto completamente scioccato dalle accuse. Nonostante abbia ricevuto il riconoscimento nei titoli di coda e abbia ritirato le sue obiezioni, Sendak avrebbe continuato ad essere amareggiato per l'incidente.

ventunoUN OSPITE INASPETTATO

Durante il tentativo di produrre una sceneggiatura a tutto tondo, Henson ha ricevuto input da vari scrittori, tra cui George Lucas, meglio conosciuto come il creatore del Guerre stellari e indiana Jones franchising. Mentre si scambiavano idee, Lucas ha chiarito che alla fine questo era il film di Jim e che qualsiasi decisione finale avrebbe dovuto essere presa da lui.

Le riprese per Labirinto iniziato ufficialmente il 15 aprile 1985, svolgendosi in nove teatri di posa. Il primo giorno, Lucas ha sorpreso il cast e la troupe invitando Darth Vader sul set, presentando a Henson un biglietto portafortuna. Come produttore esecutivo, Lucas ha anche aiutato Henson quando si è trattato di modificare pesantemente il montaggio finale del film. Henson ricorda che l'esperienza era basata sul compromesso; concentrandosi maggiormente sul dialogo mentre Lucas si concentrava sull'azione.

ventiDEGNO INDOSSARE LA CORONA

Molti artisti iconici sono stati considerati per il ruolo di The Goblin King Jareth. All'inizio, Michael Jackson, considerato il Re del Pop, era fortemente considerato per la posizione. Altri potenziali cantanti includevano Prince e Mick Jagger. Henson era un fan di Polizia -il frontman Sting prima di essere convinto dai suoi figli che David Bowie 'avrebbe avuto un fascino più duraturo'.

Con l'intenzione che Jareth avrebbe avuto una grande presenza nel film, Henson ha avuto incontri regolari con Bowie nel corso di due anni per esaminare il film e fornire aggiornamenti sul suo sviluppo. Il cantante si è quasi allontanato rapidamente dal film dopo aver letto una versione della sceneggiatura che riteneva mancasse di umorismo. Alla fine, agganciato dalla sceneggiatura 'terribilmente divertente' e dalle redini libere sull'aspetto musicale del film, Bowie ha accettato di far parte del film.

19UNA SEDUZIONE SINISTRA

Nelle prime versioni della sceneggiatura, The Goblin King doveva essere molto più sinistro. Il personaggio si presenta nei panni dell'autore di un'opera teatrale in cui Sarah reciterà a scuola. Dopo aver rapito Toby (noto come Freddie), Jareth non presenta a Sarah alcuna minaccia fino a quando non ha compiuto enormi progressi nel labirinto con Hoggle.

Mantenendo segreto il suo piano per Sarah, la insegue per tutto il film, spiandola e cercando di baciarla durante 'The Ballroom Scene'. Il finale prevede che Sarah atterra in un enorme letto con Jareth, affermando che preferirebbe averla come sua regina piuttosto che rendere Toby 'un piccolo principe goblin'. Rifiutando le sue avances, Sarah sconfigge Jareth e osserva mentre si rivela nient'altro che un folletto impotente.

18UNA LETTERA DI RACCOMANDAZIONE

Dopo la morte di David Bowie nel 2016, i fan della multi talentuosa star hanno iniziato a condividere un'immagine sui social media di una lettera che il musicista aveva ricevuto da Jim Henson durante la produzione di Labyrinth. Fortemente consigliato a Bowie di interpretare il Re dei Goblin, Henson gli ha inviato una versione della sceneggiatura, che aveva un disperato bisogno di 'un po' di rifinitura', insieme a una nota scritta a mano che richiedeva feedback e considerazione per interpretare il ruolo.

In un'intervista con Movieline sul film, Bowie ha visto il suo personaggio come un individuo vanitoso e viziato che, in fondo, è una figura romantica profondamente innamorata di Sarah. Oltre a interpretare uno dei pochi personaggi umani nel film, ha anche composto due delle canzoni del film: 'Chilly Down' e 'Magic Dance'. Per la colonna sonora, Bowie ha scritto 'As The World Falls Down' e 'Underground'.

17FARE MAGIA

Per eseguire la scena della 'Danza magica', ci sono voluti oltre 48 pupazzi controllati da 52 burattinai e otto persone in costumi da goblin. Denominata 'Dance Magic' nei titoli di coda, la canzone è stata scritta da David Bowie ed è stata pubblicata come singolo nel 1987. Rimane forse l'eredità musicale più duratura del film, ancora oggi.

I testi sono in riferimento al film del 1947 Il laureato e il Bobby-Soxer. I personaggi di Cary Grant e Shirley Temple interagiscono attraverso le canzoni, parlando di un uomo con il potere di hoodoo. Nella versione di Bowie, sostituisce 'man' con 'babe' e 'hoodoo' con 'voodoo'. Il cantante ha anche eseguito i gorgoglii di Toby poiché il bambino non poteva fornirli al momento giusto. Gli attori a volte possono essere così difficili sul set, no?

16BOWIE IL BAMBINO SUSCURATORE

Lavorare con un bambino si è rivelato difficile per Bowie, che spesso ha dovuto aggirare il comportamento di Toby. Interpretato dal figlio di Brian Froud, Toby ha dovuto essere indotto a recitare in un certo modo durante varie scene. Durante una scena in cui è seduto in grembo a Jareth, apparentemente ipnotizzato dalle parole del Re dei Goblin, Bowie ha usato un pupazzo a guanti per distrarre il bambino. Fuori dalla telecamera, il cantante muoveva il burattino, di nome Fuligginoso, per distrarre Toby e tenerlo tranquillo durante le riprese.

Prima di girare la scena di 'Magic Dance', la troupe ha dovuto aspettare che Toby si arrabbiasse dopo essere stato privato del pisolino in modo che piangesse quando era circondato dai goblin. In realtà, Toby era completamente indifferente ai numerosi pupazzi e animatronici. Da adulto, Toby Froud non ricorda molto del suo tempo sul set, ma ammette che potrebbe essersi bagnato accidentalmente quando ha incontrato Bowie per la prima volta.

quindiciIMPARARE A LAVORARE INSIEME

Oltre a dover affrontare un bambino, Bowie ha anche incontrato difficoltà nell'interazione con Hoggle e le sue co-protagoniste goblin. Dal momento che le parole non provenivano dalle loro bocche, ma erano invece pronunciate dietro di lui o dal lato del set, Bowie all'inizio era un po' disorientato. Gradualmente è diventato più a suo agio e ha iniziato a divertirsi a lavorare con le creature, anche se ammette che 'i goblin erano una pessima compagnia all'ora di pranzo'.

I burattinai hanno anche faticato quando si trattava delle loro esibizioni. Per Hoggle, l'attrice Shari Weiser ha dovuto lavorare al fianco di quattro burattinai guidati da Brian Henson, che ha fornito la voce al personaggio. Incaricato di controllare 18 motori all'interno dell'attrezzatura facciale, il gruppo ha dovuto fare più prove per anticipare meglio i movimenti dell'altro durante il film.

14SEPARAZIONE ACCIDENTALE DI STRADE

Durante il tour del film, The Henson Company ha perso uno dei suoi burattini. Uno dello staff che lavorava al Centro bagagli non reclamati a Scottsboro, in Alabama, ha avuto lo spavento della sua vita quando stava disfacendo una grande cassa e si è trovato faccia a faccia con Hoggle. Nel film, Hoggle è la prima creatura incontrata da Sarah mentre si fa strada attraverso il labirinto.

È impiegato da Jareth, che lo umilia costantemente, ed è inizialmente diffidente dei tentativi di Sarah di fare amicizia con lui. Quando viene incaricato di dare a Sarah una pesca incantata, Hoggle è indeciso su cosa fare, ma alla fine fa ciò che il suo padrone gli chiede. Colto dal senso di colpa, si ritira a Junk City solo per riscattarsi in seguito salvando Sarah e Ludo dal robot Humungous.

13DIAMO LA MANO A ROYALTY

Mentre un personaggio si perdeva in transito, un altro ha avuto il piacere di incontrare i membri della famiglia reale. Durante la Royal Premiere di Labyrinth il 1 dicembre 1986, la principessa Diana e il principe Carlo hanno avuto la possibilità di incontrare Ludo e i membri del cast e della troupe. A giudicare dal suo viso, la principessa Diana non era troppo entusiasta di avvicinarsi troppo al gigante buono, ma ha osservato 'non è meraviglioso' quando è stata presentata.

Nel film, Ludo è tormentato da un gruppo di goblin, legato e appeso a testa in giù. Viene salvato e fatto amicizia da Sarah e si unisce a lei nella sua missione per salvare suo fratello. Alla Palude dell'Eternal Puzzo, Ludo affronta Sir Didymus e usando la sua forza bruta, sconfigge facilmente il cavaliere e guadagna il suo rispetto. Con un peso di oltre 75 libbre, Ludo operativo è caduto nelle mani dei burattinai Ron Mueck e Rob Mills.

12UNA COLLEZIONE DI PERSONAGGI

I fan delle uova di Pasqua potrebbero essere già a conoscenza del fatto che la camera da letto di Sarah nasconde riferimenti ai vari personaggi e creature che incontra durante la sua permanenza nel labirinto. Sul suo comò, un peluche di Sir Didymus può essere trovato insieme a una bambola Firey accanto al suo letto. Sugli scaffali accanto alla sua porta, si può vedere Ludo e mentre la telecamera si sposta sulla sua scrivania, viene mostrata una copia di 'Where the Wild Things Are' di Sendak.

Sul lato destro della sua scrivania, c'è una figurina di Jareth insieme a un album con le foto della madre di Sarah con un uomo che ha una strana somiglianza con David Bowie. L'abito che indossa durante 'The Ballroom Scene' è indossato da una piccola bambola nel suo carillon mentre sul muro c'è un disegno di M.C Escher chiamato 'Relativity' che ha ispirato la Upside-Down Room dove Sarah ha il suo ultimo confronto con Jareth.

undiciSE PUOI VEDERMI

Oltre ad apparire in un ritaglio di giornale nell'album di Sarah, il volto di David Bowie fa varie apparizioni durante il film. In sette delle scene del film, il suo volto è nascosto tra lo scenario. La prima volta che lo vediamo è nell'angolo in alto a destra quando Sarah mette piede nel labirinto dopo aver parlato con il verme blu.

Mentre Sarah continua ad addentrarsi nel labirinto, il volto di Bowie continua ad apparire in alcune sezioni del labirinto. L'aspetto più distinto è durante l'inizio della scena in cui Jareth dà la pesca a Hoggle; il suo volto appare come la formazione rocciosa. I volti sembrano apparire solo sul DVD del 1999 con il film visto in modalità widescreen.

10PRIMO NEL SUO GENERE

I titoli di testa di Labyrinth mostrano un gufo che vola sullo schermo. Creato dagli animatori Larry Yaeger e Bill Kroyer, l'animale è considerato l'effetto speciale più realistico della prima storia del cinema. Il modello in scala per la testa del gufo doveva essere salvato dall'essere gettato nella spazzatura quando la società di animazione, tutti , fallì nel 1987.

Nel film, il pubblico apprende che uno dei tanti talenti di Jareth è la capacità di trasformarsi in un barbagianni. In questa forma, è in grado di spiare Sarah all'inizio del film mentre sta provando per una commedia. Si trasforma di nuovo in questa forma dopo aver riportato al sicuro Sarah e Toby nella sua stanza dopo essere stato sconfitto. La sua ultima apparizione avviene alla fine del film, quando vola nel cielo notturno dopo aver visto Sarah celebrare il suo trionfo con i personaggi che ha incontrato durante la sua permanenza nel labirinto.

9DARE UNA MANO

Un altro pezzo di magia del cinema è che Bowie ha ricevuto assistenza per eseguire le sue acrobazie con la sfera di cristallo. Invece di usare effetti speciali, Jim Henson si è affidato al talento di giocoliere di Michael Moschen. L'esperto giocoliere si posizionava dietro Bowie, sostituendo le braccia del cantante con le sue. Invece di una tipica performance usando uno schermo video come guida, Moschen ha eseguito le acrobazie completamente alla cieca. Dentro il labirinto: Cristalli fornisce uno sguardo su ciò che Henson ha definito 'più vicino alla vera magia di qualsiasi cosa io conosca veramente' con Bowie che commenta che ha trovato la farsa 'abbastanza divertente'.

L'unica manipolazione che le sfere di cristallo hanno ricevuto è stata durante la 'Scena della stanza di Escher' dove uno sembra rimbalzare su per le scale e finire nella mano di Toby. Il trucco è stato ottenuto facendo cadere la palla da Toby al piano di sotto e successivamente invertendo il tiro durante il processo di montaggio.

8TUTTE LE MANI SUL PONTE

Una delle scene più difficili da girare è stata la scena 'Shaft of Hands', composta collettivamente da 150 guanti in lattice dipinti. Ogni mano è stata modellata sulla mano della designer di burattini Jane Gootnick. Per girare la scena, l'attrice Jennifer Connelly, che interpreta Sarah, è stata sospesa a 40 piedi in aria e le è stato detto di non toccare la parte posteriore dell'asta, altrimenti rischiava di farsi tagliare le dita dai cardini.

Alcune centinaia dell'equipaggio avevano il compito di azionare l'impianto di perforazione, consentendo alle mani di muoversi. Lavorando insieme, 5-7 mani sarebbero state utilizzate per fare smorfie ed eseguire vari gesti espressivi durante la comunicazione con Sarah. Nel complesso, questo processo molto 'pratico' è stato uno sforzo collaborativo tra il reparto schiuma e lattice, vari burattinai, Terry Jones e Jim Henson.

7È NATA UNA STELLA

Prima che Jennifer Connelly entusiasmasse Henson con la sua audizione, molte attrici di talento hanno provato per il ruolo di Sarah. Quando le audizioni si tennero per la prima volta nel Regno Unito nel 1984, una giovane Helena Bonham Carter fu la prima a provare per la parte. La necessità che il personaggio fosse americano ha portato alle audizioni di Sarah Jessica Parker, Jane Krakowski e Mia Sara che in seguito avrebbero recitato in progetti legati a Henson.

Connelly ha conquistato la Henson con il suo senso di maturità e la sua travolgente professionalità sul set. Con l'intenzione che la narrativa del film si concentrasse sul percorso di crescita di una giovane ragazza, Henson credeva che Connelly fosse 'proprio in quel momento tra bambino e donna'. In presenza di un cast e di una troupe così talentuosi, Connelly si sentiva a suo agio a lavorare con Henson e Bowie nonostante i sentimenti di intimidazione al primo incontro.

6UN INCONTRO OCCASIONALE

Durante la produzione del film, il film è stato girato accanto a Leggenda , portando il cast e la troupe di ciascuno a incontrarsi spesso l'uno con l'altro. Durante questi incontri, Brian Henson, il figlio di Jim, ha sviluppato una cotta per l'attrice Mia Sara, che ha interpretato Lili nel film d'avventura romantico del 1985. Nel 1996, Sara ha continuato a sposare Jason Connery, figlio di Sean Connery; i due hanno divorziato nel 2002. Anni dopo, si è riunita con Brian e i due si sono sposati nel 2010.

Nel Leggenda , il personaggio di Sara è una principessa immatura che gioca sugli affetti del suo amante Jack, interpretato da Tom Cruise. Dopo aver infranto una delle sacre regole della foresta, la principessa Lili viene catturata da Darkness, una figura malvagia che tenta di guadagnarsi il suo amore con splendidi doni e promesse di potere. Stupidamente tentata da queste offerte, lei accetta di sposarlo, determinando la propria discesa nelle tenebre.

5BALLIAMO

Forse una delle scene più memorabili e incantevoli di Labirinto è 'The Ballroom Scene' dove Sarah balla con Jareth. Cheryl McFadden era incaricata di raggiungere una qualità onirica con la coreografia, dando vita alla fantasia romantica di Sarah. Connelly ammette in un documentario dietro le quinte del film che si sentiva fuori posto tra i ballerini professionisti, ma si è dedicata alla coreografia piuttosto rapidamente.

I costumi si ispiravano alle mascherate veneziane del XVIII secolo, enfatizzando maschere distorte e abiti esagerati. La visione generale del ballo era immaginare un gruppo di aristocratici che tentavano di incarnare alcune creature mitiche durante questo evento fantasy. C'era anche l'intenzione di far tentare all'ingenua Sarah di entrare in un mondo molto adulto, ponendo una forte enfasi sul tentativo di Jareth di sedurla. Essendo uno dei pochi momenti che coinvolgono personaggi umani, la scena è stata una delle più facili da girare.

le luci del venerdì sera sono state cancellate?

4PER ANDARE Audacemente

Dopo aver lavorato come attrice e coreografa per Labirinto , Cheryl McFadden ha continuato a unirsi all'equipaggio d'élite a bordo dell'astronave Enterprise su Star Trek: La prossima generazione . Sotto il nome di Gates McFadden, ha interpretato il ruolo della dottoressa Beverly Crusher nel 1987; il suo personaggio cerca di bilanciare la maternità da vedova e una vita romantica con il capitano Picard.

È stata licenziata dopo la prima stagione dello show a causa della tensione tra lei e lo showrunner Maurice Hurley, ma è stata convinta a tornare nella terza stagione dal suo co-protagonista Patrick Stewart e da numerose lettere dei fan. Le performance più importanti del suo personaggio possono essere viste negli episodi 'Remember Me', 'Decent' dove prende il controllo dell'Enterprise e 'Attached' dove scopre i veri sentimenti di Picard per lei. McFadden ha anche diretto l'episodio 'Genesis' e ha coreografato la routine in 'Data's Day'.

3UN FASCINO INnegabile

Nella prima versione dello script per Labirinto , Il Re dei Goblin non avrebbe mai dovuto avere una presenza così imponente. Ora considerato uno dei personaggi più iconici presenti in un film fantasy, Jareth è stato progettato per essere la perfetta rappresentazione delle tentazioni del mondo degli adulti. Giocando con le emozioni incerte e gli impulsi sensuali di Sarah, Jareth la insegue costantemente per tutto il film nel tentativo di corteggiarla.

Volendo che il personaggio cantasse durante il film, Henson ha esaminato una lunga lista di potenziali interpreti prima di scegliere David Bowie. La reputazione del cantante di incarnare personaggi più grandi della vita ha reso facile ritrarre la natura estrema del personaggio. Pensato per essere la visione di Sarah della celebrità definitiva e glamour, uno degli accessori che Jareth riceve è uno 'Swagger Stick' - il cristallo pensato per assomigliare al microfono di un cantante.

DueLA FANTASIA DEFINITIVA

Da Labirinto è pensato per essere il viaggio alla scoperta di sé di Sarah, Henson ha fatto scelte molto deliberate quando si trattava del personaggio di Jareth. Lavorando con l'idea che il personaggio principale stia attraversando le fasi dell'adolescenza e diventando consapevole della sua sensualità, Jareth vuole essere la sua versione idealizzata di una figura seducente e esagerata.

Attingendo da fonti come Heathcliff da Cime tempestose , Johnny Strabler in Il selvaggio, e la reputazione di rockstar di Bowie, The Goblin King è pensato per racchiudere le fantasie più sfrenate di una tipica ragazza quando si tratta di romanticismo. Anche i pantaloni attillati da ballerina erano una componente intenzionale della presenza drammatica e in qualche modo erotica del personaggio nel film.

1UN'EREDITÀ DURATURO

Con un budget di 25 milioni di dollari, Labirinto ha finito per essere una delusione al botteghino, incassando solo $ 12,9 milioni durante la sua corsa teatrale negli Stati Uniti. Devastato dal fallimento, Jim Henson cadde in una depressione che avrebbe perseguitato la sua carriera. Labirinto è diventato l'ultimo lungometraggio del regista prima della sua morte nel 1990.

Nonostante le prime recensioni contrastanti, il film ha continuato a far crescere il suo seguito di culto nel corso degli anni, superando Il Cristallo Oscuro la popolarità. La dedizione al film è avvenuta sotto forma di un sequel comico in quattro volumi pubblicato tra il 2006 e il 2010, una mascherata di Los Angeles dedicata a The Goblin King e oltre ottomila fan fiction. Brian Henson ha confermato che un sequel è in lavorazione così come una produzione teatrale off-Broadway.



Scelta Del Redattore


Attack On Titan: 10 cose che devi sapere sul Titano corazzato

Elenchi


Attack On Titan: 10 cose che devi sapere sul Titano corazzato

A differenza della maggior parte degli altri Nove Titani in AoT, Reiner è l'unico erede conosciuto del Titano corazzato.

Per Saperne Di Più
Pokémon: 10 esilaranti meme Diamante brillante e Perla splendente

Elenchi


Pokémon: 10 esilaranti meme Diamante brillante e Perla splendente

Sebbene la risposta a Pokemon Legends: Arceus sia stata per lo più positiva grazie alla sua nuova interpretazione, la risposta dei fan ai remake è stata molto mista.

Per Saperne Di Più