Tokyo Ghoul Vs Tokyo Ghoul: Re: quale è meglio?

Ci sono molte serie di anime che hanno avuto un grande successo alla loro uscita, ma l'anticipazione che l'ha accompagnata Tokyo Ghoul era su un altro livello. Il serie d'azione oscura crea un mondo ricco in cui un'anima ignara si trasforma in una figura fondamentale intrappolata tra umani e demoni. Tokyo Ghoul offre un'incredibile stagione televisiva, ma la serie sequel di follow-up non è così fortunata.

Tokyo Ghoul: re tenta di riconquistare la magia della serie originale e spingere le cose oltre, ma si rivela un compito difficile. Di conseguenza, ecco quale anime è meglio tra Tokyo Ghoul e Tokyo Ghoul: re.



10Tokyo Ghoul: è più fedele al manga

La stagione originale di Tokyo Ghoul deve affrontare molto in un breve lasso di tempo, ma l'attenzione che applica al materiale che adatta gli rende molta giustizia. Questo è particolarmente importante poiché è l'introduzione di molte persone al manga.

Relazionato: Tokyo Ghoul: spiegazione di Kagune, le armi biologiche di Ghoulkind

Il principale ostacolo che trattiene holds Tokyo Ghoul: re è che adatta così tanto materiale in una quantità condensata di episodi. Gli eventi di Tokyo Ghoul: re possono tecnicamente corrispondere al manga, ma stipano così tanti capitoli in un singolo episodio che quasi tutti sfumatura è perduto.



9Tokyo Ghoul: Re: L'animazione

Vale la pena distinguerlo Tokyo Ghoul è stato animato dallo Studio Pierrot, ma quando Tokyo Ghoul: re è venuto in giro, lo studio aveva altri impegni ed è stato consegnato a Pierrot Plus, che è un'operazione notevolmente più piccola. A causa di questa transizione e di una serie di nuovi registi e disegnatori di personaggi, c'è sicuramente un nuovo look per Tokyo Ghoul: re .

Relazionato: Tokyo Ghoul: 10 motivi per cui è una serie manga da leggere assolutamente

Detto questo, considerando le risorse di cui disponevano, Tokyo Ghoul: re ha ancora un bell'aspetto ed è in grado di rendere giustizia a molte scene e battaglie. È una situazione complicata, ma molti problemi di produzione erano al di fuori del controllo dello show.



8Tokyo Ghoul: non affretta la storia

Lo scopo di Tokyo Ghoul è molto più piccolo di Tokyo Ghoul: re, che l'anime è spesso in grado di utilizzare a proprio vantaggio. Piuttosto che sprintare attraverso il materiale come Tokyo Ghoul: re fa, questa serie è più preoccupata per la storia e i battiti dei personaggi che si collegano e significano effettivamente qualcosa. Tokyo Ghoul è una serie più lenta che ama i momenti più piccoli, ma aiuta il franchise a distinguersi più di un semplice tipico anime d'azione . Anche se ci sono solo 12 episodi in Tokyo Ghoul, la storia sembra piena e come il vero primo capitolo di questa storia.

7Tokyo Ghoul: Re: si risolve e continua la storia

L'attesa tra Tokyo Ghoul e Tokyo Ghoul: re è stato così lungo e straziante che quando è arrivata la serie i fan erano solo ansiosi di chiudere. L'attesa verso Tokyo Ghoul: re è diventato ancora più alto quando l'altra serie che è stata realizzata tra i due ha raccontato una storia originale e solo una cronologia confusa. Nonostante come l'esecuzione possa essere sciatta, Tokyo Ghoul: re è almeno in grado di continuare la storia di Kaneki e ha due stagioni per coprire gli eventi del manga e raggiungere effettivamente il fine .

6Tokyo Ghoul: i personaggi sono più forti

A causa della natura rallentata di Tokyo Ghoul, l'anime è effettivamente in grado di dedicare adeguatamente tempo allo sviluppo del suo personaggi . Le lotte che Kaneki sperimenta sono ovviamente al centro della serie, ma questa prima stagione presta attenzione anche a quelli nella cerchia ristretta di Kaneki come Touka e Hide. Tutti si sentono davvero come un vero personaggio con motivazioni in Tokyo Ghoul, considerando che la natura austera di Tokyo Ghoul: re trasforma tutti in stereotipi privi di emozioni e perde di vista il suo cast con aggiunte gonfie che non offrono nuove intuizioni.

5Tokyo Ghoul: Re: I pieni poteri di Kaneki vengono liberati

Gran parte della serie si concentra sull'accettazione da parte di Kaneki del suo lato demoniaco e sul fatto che non ha paura di abbracciare i poteri che ne derivano. Nel Tokyo Ghoul L'importanza di Kaneki è resa molto chiara, ma quando Tokyo Ghoul: re rotola in giro ha praticamente raggiunto uno status mitico. È come se Kaneki fosse una divinità per i demoni. La forza di Kaneki continua a raggiungere luoghi più folli, che culmina negli episodi finali della serie che trasformano Kaneki in un drago simile a Godzilla che devasta la città.

4Tokyo Ghoul: il mondo è misterioso e unico

Alla fine del giorno, Tokyo Ghoul può essere semplicemente visto come una sanguinosa serie d'azione, ma fa davvero un lavoro fenomenale in termini di mondo che costruisce. Ci sono molte serie che si avvicinano a storie che guardano a demoni ibridi e personaggi tirati tra gli estremi, ma Tokyo Ghoul arricchisce davvero tutto. C'è un'infrastruttura così chiara in atto, che si tratti di come si nascondono i demoni, delle loro numerose fazioni o del governo che si oppone a loro. Anche la storia e la creatività dietro il kagune del demone sono affascinanti.

3Tokyo Ghoul: Re: La posta in gioco è più alta

Nonostante qualsiasi calo di qualità tra Tokyo Ghoul e Tokyo Ghoul: re, non si discute sul fatto che la storia in quest'ultimo sia considerevolmente più grande. Tokyo Ghoul: re è in grado di spingere le idee da Tokyo Ghoul ancora di più e mentre ciò significa risoluzioni per i personaggi, significa anche che il destino del mondo intero è a rischio. I ghoul sono un problema persistente nella serie, ma Tokyo Ghoul: re essenzialmente inaugura l'apocalisse e porta un'atmosfera molto desolante per la serie finale di episodi. Mostra questo mondo complesso spinto alla rovina e riflette se c'è qualche speranza di sopravvivenza in un futuro oscuro.

DueTokyo Ghoul: le sequenze d'azione

Tokyo Ghoul gestisce molte idee diverse, ma sono le sequenze d'azione che attirano gran parte del pubblico. C'è un vero livello di spettacolo nelle battaglie che si svolgono, sia che coinvolgano demoni o umani. C'è una tale varietà nell'elaborato kagune che il demone utilizza ed è molto eccitante vederli creature potenti abbracciare le proprie radici e non trattenersi. Ci sono alcuni momenti davvero elettrizzanti che colpiscono ancora più duramente a causa delle abilità assurde che Tokyo Ghoul stabilisce.

1Tokyo Ghoul: Re: espande il cast oltre Kaneki

Tokyo Ghoul fa un ottimo lavoro presentando Kaneki e i suoi alleati, ma Tokyo Ghoul: re diventa ancora più ambizioso con la portata del suo cast. Kaneki rimane al centro dell'attenzione, ma l'anime impara come esistere senza di lui e ne porta molti altri personaggi importanti nella mischia come Mutsuki, Shirazu e Urie. Anche il trattamento dell'alter ego di Kaneki, Sasaki, è gestito come un personaggio unico. Inoltre, gruppi come Albero di Aogiri , Owls e organizzazioni come la Commission of Counter Ghoul garantiscono che Tokyo Ghoul: re tiene occupato il suo cast.

Il prossimo: I 10 migliori manga horror che non sono di Junji Ito (secondo MyAnimeList)



Scelta Del Redattore


I cinque migliori giochi per PC di sempre, secondo la classifica dei critici

Videogiochi


I cinque migliori giochi per PC di sempre, secondo la classifica dei critici

Cerchi qualcosa con cui giocare su PC? Non puoi sbagliare con un gioco iconico che ha aiutato a guidare il corso del settore per 20 anni.

Per Saperne Di Più
Lo showrunner di Lucifer Hypes DB Woodside al debutto alla regia

Tv


Lo showrunner di Lucifer Hypes DB Woodside al debutto alla regia

Lo showrunner di Lucifer Joe Henderson ha rivelato che la sesta stagione e l'ottavo episodio saranno diretti da D.B. Woodside, che interpreta Amenadiel nella serie.

Per Saperne Di Più